Vanessa Bryant in lacrime alla cerimonia per il marito Kobe

Nel suo discorso, durato 22 minuti, la donna ha raccontato aneddoti divertenti e commoventi del suo rapporto con la figlia e il marito.

Pubblicato il 25 febbraio 2020

La moglie di Kobe Bryant, Vanessa, è apparsa comprensibilmente commossa durante la sua prima apparizione pubblica dopo la morte del marito e della figlia di 13 anni, Gigi, a causa di un incidente in elicottero.

La donna ha infatti partecipato alla cerimonia che si è tenuta in onore del grande campione di basket, la Celebration of Life for Kobe and Gianna Bryant tenutasi presso lo Staples Center di Los Angeles.

Vanessa è stata protagonista di un momento molto forte quando è salita sul palco per commemorare i suoi cari. La vedova ha ricordato con affetto il marito, descrivendolo come il migliore tra i consorti che la amava incondizionatamente: “Sono stata la sua prima ragazza, il suo primo amore, la sua confidente e la sua protettrice“.

Tantissimi gli aneddoti e i racconti emozionanti raccontati durante i 22 minuti del suo discorso, durante il quale la donna non è riuscita a trattenere le lacrime. Ecco la descrizione della figlia Gianna, detta Gigi: “Era molto competitiva come il padre, ma era dotata di una bellissima grazia. Il suo sorriso era come il sole, occupava tutto il viso, proprio come il mio. E Kobe diceva sempre che ero io, che aveva il mio fuoco, la mia personalità e il mio sarcasmo, ed era tenera e amorevole. […] Kobe e Gianna gravitavano naturalmente l’uno verso l’altra.”

Ed ecco cosa ha detto dell’adorato marito Kobe: “Un paio di settimane fa mi mandò un tenero messaggio e mi disse come volesse passare del tempo insieme. Solo noi due, senza figli, perché, prima di ogni altra cosa, io per lui sono il suo migliore amico. Non abbiamo mai avuto modo di stare soli, eravamo occupati a prenderci cura delle nostre ragazze, ma sono grata di avere avuto quel messaggio. Significa molto per me. Kobe voleva che rinnovassimo i nostri voti. Voleva viaggiare per il mondo insieme. Abbiamo parlato di come saremmo diventati i nonni divertenti per i figli delle nostre figlie. Sarebbe stato il nonno più bello.”

Infine il messaggio di commiato per i due cari: “Vi amiamo e ci mancate, Boo-Boo e Gigi. Possiate entrambi riposare in pace e divertirvi in paradiso fino a quando ci incontreremo di nuovo, un giorno. Vi amiamo entrambi e ci mancherete sempre e per sempre.”