In cucina si devono muovere i primi passi per disintossicarsi e depurarsi. Alcune ricette di centrifugati sono indispensabili per dare vigore all’organismo, curarlo e depurarlo, specialmente con l’arrivo della primavera e del caldo.

Uscendo dall’inverno, stagione di piatti ipercalorici, è ora tempo di disintossicarsi e depurarsi con ricette di centrifugati a base di frutta e verdura, in grado di proteggere e riparare l’organismo. I centrifugati hanno molteplici proprietà: disintossicano l’organismo; permettono di fare il pieno di acqua e di zuccheri; sono subito assimilabili, poiché privi della parte fibrosa che rallenta il metabolismo.

Inoltre, i succhi estratti da verdure e frutti freschi contengono alte concentrazioni di nutritivi e di antiossidanti: betacarotene, zinco, vitamina C, magnesio, manganese, selenio. Le sostanze antiossidanti sono necessarie per riparare le cellule e quindi per riparare DNA e mitocondro, facilitando la guarigione e prevenendo malattie anche gravi.

Esistono due tipi di centrifugati per due diversi scopi: quelli depurativi e quelli disintossicanti. Per quanto riguarda i concentrati depurativi, ne possiamo individuare alcuni che agiscono specificatamente su precisi organi: intestino, stomaco, reni; alcuni aiutano il sangue, altri combattono l’ulcera.

Il concentrato per l’intestino è a base di cocomero. Deve essere bevuto al mattino a stomaco vuoto, mescolato a succo di limone. Vi si possono aggiungere anche succhi di ciliegia, fragola e mora, per rendere più efficace la depurazione. Per lo stomaco, bisogna preparare un centrifugato di finocchio e mela (o pera). Bisogna prima centrifugare il finocchio, comprese le fronde, e poi aggiungervi la mela o la pera. Si deve bere prima dei pasti a piccoli sorsi: aiuterà nella digestione chi ha carenze biliari e delle secrezioni gastriche.

Per il sangue bisogna preparare un centrifugato di mela e rapa. Si deve estrarre mezzo bicchiere di rapa rossa a cui aggiungere il succo di mela (o, in alternativa, di pera). Il sangue, in questo modo, verrà depurato. Per aiutare i reni si deve optare per un concentrato di asparagi e pomodoro, che favorisce l’espulsione dell’acido urico dai reni e aiuta la guarigione dell’acne e della psoriasi. Da non usare se si soffre di calcoli renali. Infine, per combattere l’ulcera, serve preparare un concentrato di cavolo e mela. Il cavolo può essere sia verde che rosso, da diluire con mezzo bicchiere di succo di mela. Bisogna bere il tutto a piccoli sorsi prima dei pasti: aiuterà a riparare i tessuti ulcerati all’interno dello stomaco.

Possiamo infine segnalare due centrifugati disintossicanti. Il primo è a base di sedano, carote e asparagi. Sia il sedano che gli asparagi contengono pochissime calorie per gambo, ideali, quindi, per eliminare il grasso o per reidratarsi dopo esercizi fisici. Il betacarotene presente nelle carote aiuta a stabilizzare i livelli di zucchero di sangue. Il secondo centrifugato, invece, è composto di lime e carota. Le carote posseggono vitamina A e carotene, il che aiuta la crescita e la riparazione dei tessuti corporei, a mantenere la pelle liscia, a curare le affezioni intestinali, a rinforzare le ossa, a migliorare la vista e a proteggere la mucosa dello stomaco. Il lime, invece, contiene altissime quantità di potassio, che contrasta i cali di tono, e di vitamina C e sali minerali, i quali sono diuretici, antidiarroici e rinfrescanti.

Fonte: Obiettivo benessere.