L’addio al nubilato è atteso da moltissime ragazze, non solo perché rappresenta il preludio all’atteso matrimonio, ma soprattutto perché nell’immaginario collettivo incarna l’ultima avventura sfrenata con le amiche. A volte diventa un’esperienza di coppia: sono in tanti i futuri sposi che scelgono un addio al celibato e al nubilato congiunti, un modo per stare con gli amici, comuni e non, che in tempi di crisi non saranno invitati al ricevimento del matrimonio.

L’addio al nubilato, così come l’addio al celibato, in tempi di parità sessuale almeno apparente, viene spesso raccontato nei film come un party sfrenato che niente ha a che vedere con la morigeratezza che la vita di coppia e il matrimonio evocano. Ma è tutto permesso, o ci sono delle cose da non fare a un addio al nubilato? Certo che ci sono: ecco quali.

Intanto, molto probabilmente ci sarà uno spogliarellista. Non è proprio una cosa di buon gusto, ma in fondo ci si deve divertire e anche ridere dei cliché. Così, se lo spogliarellista non si può evitare, meglio veicolarlo verso le proprie amiche single, e assicurarsi che durante una danza esotica con lui, non solo si indossi la biancheria intima, ma soprattutto che i movimenti permettano di non mostrare nulla che non si voglia. E poi bisogna sperare che nessuno metta le foto dell’evento su Facebook o Twitter.

Poi non si deve badare a spese. In queste occasioni c’è sempre una ragazza che paga per tutte: quindi che si sia la sposa, la testimone o la damigella d’onore, meglio non uscire senza soli o carta di credito. Inoltre: niente musi lunghi, niente risentimenti, nessuno deve essere lasciato in un angolo, in fondo si tratta di una festa, per cui bando alle invidie e ai risentimenti in queste occasioni, tutte le ragazze presenti dovranno divertirsi.

Infine, niente telefonate a notte fonda al proprio compagno con fischi e urla femminili in sottofondo, o lui avrà davvero paura. È una serata tutta dedicata alle donne e soprattutto forse si può pensare bene di spegnere il telefono, che comunque rappresenta un elemento di disturbo all’interno di un divertimento il cui ricordo si spera possa durare per tutta la vita.

Fonte: Sheknows.