Sesso e relazioni sono spesso un campo minato perché, sebbene la voglia di stare insieme sia forte, non sempre si ha la piena consapevolezza delle esigenze del partner. Così, quel che si sarebbe dovuto trasformare in uno spettacolo ai fuochi d’artificio dell’erotismo, potrebbe invece tramutare in un compendio di figure imbarazzanti.

E proprio in materia di sesso imbarazzante, di erotismo claudicante e di relazioni che rischiano di interrompersi a causa di qualche figuraccia di troppo, CollegeCandy ha tirato le somme di un sondaggio. Ecco le figuracce da evitare a ogni costo in camera da letto:

  1. Alito e odori pesanti: c’è gran poco di romantico nel conoscere un partner, decidere di fare il grande passo del primo incontro sessuale e dover subire un alito all’aglio o l’odore di un sudore stratificato da giorni. È una delle eventualità più comuni del sesso occasionale, quando del proprio compagno non si conosce davvero nulla, né film preferito né – purtroppo – routine d’igiene;
  2. Eiaculazione precoce, disfunzioni erettili e ilarità: sono in molti gli {#uomini} che soffrono di eiaculazione precoce, ovvero raggiungono il culmine del piacere sessuale fin troppo velocemente. E altrettanti sono quelli che, per svariati motivi sia fisiologici che psicologici, non riescono a ottenere un’erezione soddisfacente. Ma più imbarazzanti di queste scarse prestazioni, c’è solo la compagna che scoppia in una risata fragorosa al loro manifestarsi: la prova di un innato cattivo gusto;
  3. Ospiti indesiderati: fra le figuracce più diffuse nel sesso, vi è sicuramente quella degli ospiti indesiderati, soprattutto quando si condivide casa. Un coinquilino che entra in stanza senza bussare, la mamma pronta a ritirare i calzini per fare il bucato o anche il cagnolino di casa che si piazza al centro del letto sul più bello: tutte situazioni che potrebbero regalare brutti, bruttissimi ricordi per gli anni a venire;
  4. Sbagliare nome: è capitato a tutti, almeno una volta nella vita, di pronunciare il nome errato del compagno durante una notte di passione. Sebbene si tratti di un fatto altamente giustificabile per il sesso occasionale – d’altronde si conosce il partner da poche ore, per non dire minuti – questo non lo è in una relazione di coppia duratura. E, con tutta probabilità, porterà a delle vere e proprie crisi di gelosia;
  5. Biancheria intima: cosa fare quando si conosce l’uomo dei propri sogni, ci si lascia prendere dalla passione e, solo dopo aver tolto gli abiti, ci si accorge di indossare la biancheria della nonna? O che fare quando il lui di turno si presenta con i boxer di Spongebob o uno slippino attillato alla Borat? Nulla, non si può fare nulla: si può solo arrossire;
  6. Depilazione: non c’è niente di peggio per le donne che accorgersi di avere una savana sulle gambe proprio nel bel mezzo del petting spinto. Come nel caso della biancheria, non vi è modo di porvi rimedio, se non sperare che il partner sia amante di qualche fetish strano. Una questione che non tocca invece gli uomini che, pur con la mania della depilazione maschile degli ultimi tempi, di certo non potranno essere accusati per il loro irsutismo;
  7. Rumori molesti e meccanica fallace: non possono mancare nel novero delle figuracce da camera da letto i rumori molesti e le posizioni impietose. I primi possono essere generati da varie fonti, sia esso un letto cigolante o fin troppa aria nello stomaco. I secondi, derivano dalla scarsa furbizia dei partner: perché cercare di diventare degli acrobati del Cirque Du Soleil, magari senza che la coppia abbia la giusta confidenza, per poi passare la nottata a fornire indicazioni di movimento nemmeno si fossero chiamati i vigili urbani?;
  8. Turpiloquio, pianto e sonno: all’interno dei confini dell’erotismo accade davvero di tutto. C’è chi usa linguaggi da scaricatore senza essersi accordato adeguatamente con la compagna, chi scoppia in pianti dettati egualmente da gioia e depressione e chi, ancora, nonostante il trambusto riesce addirittura ad addormentarsi. Tre ambiti che certamente lasceranno basito il partner di turno, facendolo scappare a gambe levate;
  9. Malori: un malore improvviso può capitare a tutti, anche nel sesso. Ma quando ci si ritrova da giorni con qualche fastidio in corso, sia esso una tosse soffocante o un disordine intestinale, sarebbe meglio evitare di invitare flirt e conquiste a casa. Lo stesso vale anche per l’abuso di cibi e alcol: come si giustificherà all’avventore di turno uno stop ai giochi per correre al bagno in preda al dolore e al rigurgito?.

Fonte: CollegeCandy