Setacciate la farina e disponetela a fontana.

Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida e versatene mano a mano nella fontana, unitevi lo zucchero e lasciatela riposare per qualche minuto in modo che gli enzimi dello zucchero e del lievito comincino a lavorare, aggiungete l’Olio.

Lavorate e impastate, un po’, lasciate riposare per una decina di minuti. Aggiungere il sale e continuate a velocemente fino a ottenere una pasta morbida e omogenea, continuate a lavorarla fino a che diventi elastica e compatta.

Fatene una pagnottina, incidetela a croce, cospargetela di olio a mettetela a lievitare coperta in un luogo caldo e asciutto, senza correnti d’aria.

Dopo 1 oretta e mezza circa avrete la pasta lievitata da poter utilizzare per le vostre ricette. (il tempo può variare da 1 a 3 ore)

Impasto per pizza lievitato

La cottura va effettuata al massimo del forno casalingo (250°) preriscaldato.

C’è da fare una distinzione a seconda la tipologia di pizza da preparare: Se Base Rossa o Base Bianca.

Base Rossa (mozzarella e alici – mozzarella e salsiccia – mozzarella e salame piccante – etc..etc..): cuocere prima la base con il pomodoro e quasi a cottura ultimata aggiungere gli ingredienti. In caso di funghi, salsiccia, peperoni è meglio metterli insieme in quanto perdono molta acqua e meglio ancora sarebbe pre-cuocerli in padella.

Pizza base rossa

Base Bianca (zucchine e alici – boscaiola – Fiori di zucca e alici): mettete prima una base con poca mozzarella, poi gli ingredienti e infornate.

Pizza base bianca con le zucchine

Il Pomodoro: In una ciotola mettete la passata o i pelati ben passati, aggiungete sale, pepe, origano, qualche spicchio d’aglio tagliato e lasciatelo marinare per un’oretta.

pomodoro

La Mozzarella: Meglio se Fiordilatte e meglio se del giorno precedente in quanto perderà meno latte, comunque tritatela bene o a mano con il passino e mettetela in uno scolapasta per un paio d’ore strizzandola ogni tanto in modo che non vi “ammolli” la pizza perdendo troppa acqua.

Per la Pizza ripiena fate una base, mettete gli ingredienti sopra e poi copritela con un altro strato d’impasto. Ungete con dell’olio EVO.

Pizza ripiena

Importante: per mettere l’impasto nelle teglie non dovete “stendere”, ma “tirare” l’impasto, senza pressare con le dita, in quanto “affoghereste” l’impasto.