Polenta falcadina: da un piatto povero al “Guinnes dei Primati”

Anna Carbone 8 ottobre 2014
Tempo totale:
15 minuti
Difficoltà:
Media
Ingredienti per 4 persone:
  • Un pezzo di polenta avanzata
  • oppure quella già pronta
  • avanzi di formaggi
  • 50 g di burro
  • sale
  • pepe

Una ricetta contadina, un modo veloce e gustosissimo impiegato dai montanari di Falcade per utilizzare la polenta del giorno prima e tutti gli avanzi di formaggio che potete recuperare: un incredibile lavoro di recupero degli avanzi.

In sintesi, gli avanzi di polenta con un condimento speciale: una crema, una specie di fonduta, che si ottiene con gli avanzi di polenta e quelli di formaggio trovati in dispensa, diventati impresentabili a tavola perché troppo secchi o perché troppo piccoli. Questa è la ricetta della “polenta falcadina”, un piatto unico tipico con 680 calorie per porzione.

Curiosità

Dal 13 al 14 settembre 2014, ovvero il mese scorso dell’anno in corso, si è svolto a Falcade, nell’area del parco giochi del centro, l’evento “The Giant Polenta Challenge” per il Guinnes dei Primati.

Una grande sfida per Falcade, una rinomata località turistica in provincia di Belluno, fra le maestose Dolomiti. L’obiettivo era quello di

realizzare una polenta di 4000 kg. In una pentola di 2 m e mezzo di diametro

sono stati versati 3500 litri di acqua e 800 kg di farina. Falcade ha vinto,

superando il record con una polenta di 3988 chili contro i 3560 chili di Pianello di Cagli (Pu).

Il vino

Il Montepulciano d’Abruzzo Doc

Un vino da tutto pasto,

che predilige l’abbinamento con primi piatti asciutti con sughi a base di carne, umidi e arrosti di carni bianche e rosse, cacciagione e formaggi stagionati.

Il Montepulciano d’Abruzzo è la DOC più estesa del territorio abruzzese. La produzione comprende il Montepulciano d’Abruzzo DOC Rosso, vinificato normalmente, ed il Montepulciano d’Abruzzo DOC Cerasuolo.

Preparazione:

Riunite tutti gli avanzi di formaggio trovati in dispensa, fateli a pezzetti e metteteli in un tegamino, aggiungete un pezzo di burro e, su fuoco bassissimo o meglio ancora a bagnomaria, lasciate che i formaggi si sciolgano e si impastino formando una crema: una specie di fonduta.
Tagliate la polenta a cubetti grossi poco più di una noce e buttateli in acqua bollente salata. Colateli dopo pochi minuti, giusto il tempo di scaldarsi, e conditeli con la crema che nel frattempo avrete così preparato: Versate questa specie di fonduta sui tocchetti di polenta che nel frattempo avrete accomodati in una ciotola.
Cospargete con una bella macinata di pepe e servite fumante.
Se la crema avesse difficoltà a fondersi allungate con un pochino di latte o di panna liquida.

Photo Credit: stu_spivack via photopin cc

Note:

Informazioni utili