Come riconquistare una ex dopo una rottura? L’impresa non sarà certo facile dato che, solitamente, se una donna decide che è finita difficilmente cambierà idea.

Tuttavia, per chi volesse tentare la “missione impossibile”, potrà essere utile seguire qualche strategia e qualche tattica mirata. Vietato però diventare assillanti e troppo presenti: per riconquistare una donna infatti ci vogliono armi molto più sottili.

Ecco allora alcune dritte per tentare di ruconquistare una ex.

  • Mai diventare troppo assillanti. Ebbene sì, come già accennato questa è la regola numero uno: per cui continuare a telefonarle o a chiederle un appuntamento per chiarirsi e spiegarsi, è assolutamente sconsigliato. Lei rischierebbe di allontanarsi ancora di più.
  • Cercare di vederla insieme agli amici. Per rendere la propria presenza più discreta può essere utile cercare di incontrarla in situazioni “neutrali”, come appunto una serata in compagnia di amici. Niente facce depresse, però. L’ideale in questi casi è farsi vedere brillanti e sicuri e magari lanciarle, di tanto in tanto, uno sguardo d’intesa per farle capire che ci interessa ancora.
  • Farla ingelosire. Questa è una strategia un po’ pericolosa: con alcune ragazze può funzionare alla grande ma con altre no. Se per esempio, il motivo della rottura è stato proprio l’eccessiva gelosia di uno dei due, è sicuramente meglio evitare. Altrimenti si può cercare di stuzzicare il suo interesse facendosi vedere particolarmente attirati da un’altra presenza femminile.
  • Lasciar passare un po’ di tempo e poi invitarla a uscire. Se ormai sono passate diverse settimane da quando ci si è lasciati, si può tentare anche un invito a rivedersi. Una cena fuori o una semplice passeggiata potranno essere l’occasione giusta per riallacciare i contatti e cercare di riconquistarla a poco a poco.
  • Infine, se la rottura è stata causata da una situazione di stallo in cui non si riusciva a evolvere come coppia, ci vuole un gesto coraggioso e una grande dimostrazione d’amore. Che sia una proposta di convivenza o addirittura di matrimonio, difficilmente una donna resterà impassibile. L’importante, naturalmente, è che ne siate davvero convinti.