La vicenda che vede coinvolta Elisabetta Canalis nello scandalo cocaina dei VIP non poteva rimanere confinata in ambito nazionale. La showgirl, da più di un anno fidanzata con l’attore George Clooney, ha raccolto una certa notorietà oltreoceano e, per questo, i pettegolezzi degli ultimi giorni hanno fatto capolino anche sulle testate a stelle e strisce.

A quanto si legge sui siti di gossip più seguiti, però, vi sarebbe in corso un fraintendimento poco corretto nei confronti dell’ex Velina di “Striscia la notizia”: blogger e utenti scambiano Elisabetta per un’escort. Ad alimentare questa ipotesi infondata è Celebitchy che, senza troppe remore, dichiara:

Elisabetta Canalis è una prostituta? La mia teoria: certo. È in questo modo che ha conosciuto George Clooney.

Il misunderstanding sembra essere dovuto alla scarsa conoscenza, da parte del pubblico americano, della carriera di Elisabetta nel mondo dello spettacolo italiano. Negli Stati Uniti, infatti, le testate non sembrano correttamente informate di come Elisabetta fosse famosa nel Bel Paese già prima dell’avvento di Clooney: ai loro occhi, di conseguenza, la Canalis avrebbe conosciuto l’attore di E.R durante incontri di sesso a pagamento.

La realtà dei fatti, tuttavia, è ben altra. Elisabetta Canalis ha potuto contare su una discreta fama già dalle sue prime apparizioni sul bancone di “Striscia la notizia” e, per questo, non sembra affatto un soggetto costretto alla prostituzione per mantenere il proprio status economico o per assicurarsi un posto di rilievo nello showbiz.

Ricordiamo, inoltre, come dalle dichiarazioni della modella Karima non venga menzionato un coinvolgimento di Elisabetta in attività di escort: la bella sarda viene citata unicamente in merito all’uso di stupefacenti durante le feste del “The Club”. La speranza, perciò, è che anche la stampa americana si attenga alle rivelazioni trapelate dalle indagini: amata o odiata che sia, Elisabetta non si merita di certo l’appellativo di “hooker”, così abusato dai blogger oltreoceano nei suoi confronti.