Per arrivare a ottenere un corpo tonico e in salute, tra gli attrezzi più utilizzati specialmente in palestra si trova la Spin Bike: inventata dal ciclista americano Johnny Goldberg circa 21 anni fa, riproduce le forme di una bicicletta vera e propria ma, al contrario della prima, permette di eseguire un allenamento rimanendo sempre fermi sul posto.

La spin bike, infatti, è formata da un telaio, un manubrio, un sellino e ancora due gabbiette per i piedi, ma una sola ruota, in metallo, che generalmente si trova nella parte posteriore.

Per cercare di ritrovare la forma fisica desiderata in poco tempo, la spin bike risulta essere una delle soluzioni migliori in quanto durante ogni allenamento vengono eseguiti esercizi di diversa intensità che aiutano a bruciare i grassi in eccesso e a tonificare i muscoli del proprio corpo, specialmente quelli della zona addominale e delle gambe.

Prima e dopo ogni sessione di spin bike viene sempre raccomandato di dedicare particolare attenzione allo stretching in modo da preparare i muscoli prima dello sforzo e distenderli, invece, dopo lo sforzo: ogni allenamento con la spin bike viene considerato come un vero e proprio esercizio aerobico e cardio in quanto verranno alternati dei movimenti più facili e altri più faticosi, specie quando si va ad aumentare l’intensità e la resistenza della propria bike (come se iniziasse una salita).

Come già spiegato, attraverso la spin bike si possono andare a bruciare molti grassi e così perdere peso più velocemente in quanto l’esercizio aerobico che si andrà a svolgere durante ogni lezione permette di espellere molte tossine dal proprio corpo, andando a migliorare inoltre anche la propria circolazione sanguigna oltre che a tonificare i muscoli specialmente delle gambe.

Differentemente dagli altri esercizi che possono essere svolti in una classica palestra, durante una lezione con la spin bike generalmente si viene guidati da un istruttore, che scandirà il tempo delle pedalate a ritmo di musica, rendendo il tutto più coinvolgente anche per le persone tendenzialmente più pigre e sedentarie.

Spin Bike: i rischi per il proprio fisico

Come per alcuni altri attrezzi da palestra e altre attività sportive (come, ad esempio, la corsa) anche la spin bike a lungo andare potrebbe provocare alcune patologie più o meno serie: accelerazioni e stop improvvisi e un “running” troppo prolungato durante una Spin Class (una lezione di spinning) generalmente possono provocare problemi al tendine d’Achille, ma anche microtraumi muscolari e ancora tendinopatie rotulee (ovvero delle tendiniti alle ginocchia), danni al femore tibiale fino a dei danni alla colonna vertebrale.

Questi problemi generalmente vengono riscontrati con il passare del tempo, ma possono essere causati anche da un allenamento non consono per il proprio fisico – anche eccessivo –, al quale si va ad aggiungere anche una preparazione fisica spesso non sufficiente: tra i rischi ci sono anche quelli cardiaci, poiché lo sforzo durante l’allenamento – specie per chi non è in forma o abituato agli esercizi – può risultare troppo elevato.

Per questo motivo, specie per chi non gode di una salute proprio perfetta, viene consigliato di consultare il proprio medico curante o una figura specializzata.

Questa tipologia di esercizi con la spin bike, infatti, generalmente viene consigliata a coloro che possiedono una resistenza fisica molto buona, mentre al contrario non sarebbe adatta per coloro che – ad esempio – possiedono problemi fisici, come alle cartilagini e ai legamenti o, più in generale, alle articolazioni.