Aurora Ramazzotti: il commovente messaggio di auguri al padre Eros

Al momento la ragazza sta affrontando la quarantena insieme alla madre Michelle Hunziker, il patrigno Tomaso Trussardi, il fidanzato e una cara amica

Pubblicato il 20 marzo 2020

Toccante il messaggio che Aurora Ramazzotti ha voluto inviare al padre Eros nella giornata di ieri, in cui cadeva la tradizionale Festa del Papà. La ragazza ha infatti pubblicato su Instagram una fotografia che la ritrae da piccola nella braccia del cantante.

Ad accompagnare lo scatto una lunga didascalia che è una vera e propria dedica d’amore al genitore che al momento non può riabbracciare a causa della quarantena imposta per il Coronavirus.

È proprio dalla descrizione della situazione, lo struggimento per la lontananza e la separazione che inizia la missiva, che si allarga a comprendere tutte le famiglie in cui si verificano queste circostanze: “Qualche mese fa sei partito per finire il tour e nel frattempo qua è arrivato un mostro. Un mostro silenzioso, che prima di attaccare si prende il suo tempo ma quando lo fa è impossibile non accorgersene. Ti toglie il respiro, ti allontana dalle persone che ami e ti fa sentire solo. Il mio cuore piange per le famiglie che l’hanno incontrato e trema perché sa che potrà colpire ancora“.

Il desiderio della ragazza, che al momento sta affrontando l’isolamento con la madre Michelle Hunziker, il patrigno Tomaso Trussardi, il fidanzato e una cara amica, è quello di poter rivedere il padre: “Oggi è il giorno del papà e tu sei lontano, non c’è niente che desideri di più di abbracciarti, ma ringrazio che tu stia bene e aspetto il giorno in cui potrò farlo perché so che sarà bellissimo.”

Aurora consiglia al padre di non tornare perché la situazione è critica e, forse anche un po’ sorpresa, riflette su come nella foto fosse lei ad aver bisogno di essere protetta, mentre ora sente di dover offrire la stessa protezione a Eros: “So che se fossi con me mi diresti che dobbiamo tenere duro, con quella tua voce calda e apprensiva che sa emozionare.”

Quindi la lettera si conclude con la promessa di affrontare il virus con coraggio, anche per chi non ce l’ha fatta: “Stringeremo i denti e sacrificheremo la nostra libertà finché sarà necessario. Dobbiamo farlo, lo dobbiamo a chi oggi non può abbracciare un papà, un nonno, una mamma, un fratello. A chi si sente solo e spaventato. Perché ne usciremo, ce la faremo. Ma solo se lasciamo il nostro ego fuori dalla porta di casa potremo guarire il mondo da questo mostro.”

Visualizza questo post su Instagram

Caro papà, Qualche mese fa sei partito per finire il tour e nel frattempo qua è arrivato un mostro. Un mostro silenzioso, che prima di attaccare si prende il suo tempo ma quando lo fa è impossibile non accorgersene. Ti toglie il respiro, ti allontana dalle persone che ami e ti fa sentire solo. Il mio cuore piange per le famiglie che l’hanno incontrato e trema perché sa che potrà colpire ancora. Oggi è il giorno del papà e tu sei lontano, non c’è niente che desideri di più di abbracciarti, ma ringrazio che tu stia bene e aspetto il giorno in cui potrò farlo perché so che sarà bellissimo. Anche se qua, ora, le cose sono brutte un bel po’. Quindi papà.. non tornare. In questa foto eri tu a proteggere me ma più passano gli anni più vorrei poterti proteggere io. So che se fossi con me mi diresti che dobbiamo tenere duro, con quella tua voce calda e apprensiva che sa emozionare. Lo faremo, lo stiamo già facendo, ma quanto fa male pensare al dolore che si sta insinuando tra le mura delle nostre case. Te lo prometto, papà, che sconfiggeremo questo mostro mettendoci al sicuro. Stringeremo i denti e sacrificheremo la nostra libertà finché sarà necessario. Dobbiamo farlo, lo dobbiamo a chi oggi non può abbracciare un papà, un nonno, una mamma, un fratello. A chi si sente solo e spaventato. Perché ne usciremo, ce la faremo. Ma solo se lasciamo il nostro ego fuori dalla porta di casa potremo guarire il mondo da questo mostro. Ti voglio bene, mi manchi. Auri

Un post condiviso da Aurora Ramazzotti (@therealauroragram) in data: