Naomi Campbell: i 50 anni della Venere nera che ha segnato la moda

Celeberrimo il rapporto della modella con Flavio Briatore, così come sono diventati famigerati gli attacchi d'ira che l'hanno portata in tribunale più volte.

Pubblicato il 22 maggio 2020

Compie oggi 50 anni, ma nessuno potrebbe davvero indovinare la sua età: Naomi Campbell sembra essere rimasta la stessa degli esordi, ma al tempo stesso la fama stellare raggiunta impedirebbe praticamente a chiunque di non riconoscere la supermodella che con il suo stile inconfondibile ha marchiato a fuoco il mondo della moda.

Una vita trascorsa sulle passerelle sin dalla giovane età: i primi riconoscimenti internazionali di quella che sarebbe stata chiamata la Venera nera arrivano a 16 anni, quando Naomi compare sulla copertina di Elle; l’anno successivo è una delle modelle del calendario Pirelli e l’anno seguente ecco le copertine di Vogue e Time Magazine.

D’altro canto l’inizio degli anni ’90 vedono la nascita di una nuova figura fashion, la top model che grazie alla propria iconicità diventa supermodella. I nomi sono noti a tutti, e per alcune non c’è neanche bisogno di citare il cognome: oltre a Naomi ecco Kate Moss, Claudia Schiffer, Cindy Crawford, Kate Moss, Christy Turlington e Linda Evangelista.

Personalità ingombranti e incisive, le loro, ma mai nessuno ha eguagliato la magniloquenza della Campbell. Viso affilato e fisico statuario, grazie alle origini giamaicane, nel corso di tre decenni ha avuto modo di provare sulla propria pelle la vita del jet set, sviluppando dipendenze da droga e alcol, con le quali ha combattuto a lungo.

Famosi i suoi attacchi d’ira e le intemperanze, che le sono valsi varie condanne, anche ai lavori socialmente utili, per aggressioni a fotografi, poliziotti, assistenti e cameriere. Famigerati anche i suoi capricci, mentre la sua vita sentimentale, per quanto roboante, è sempre stata avvolta da un manto di riservatezza, con tante illazioni ma poche conferme.

Si ricordano le relazioni con Adam Clayton, bassista degli U2, ma sopratutto con l’imprenditore Flavio Briatore, dal quale si è separata nel 2003. Ancora più speciale il rapporto con Nelson Mandela, che la considerava la sua nipotina onoraria.

Negli ultimi anni però Naomi sembra aver messo la testa a posta, impegnandosi in varie opere di beneficenza e prestando il proprio tempo per cause umanitarie, in primis contro il razzismo nel mondo che meglio conosce, quello delle passerelle. Sterminato l’elenco degli stilisti e dei brand con cui ha lavorato: da Dolce & Gabbana a Prada, da Yves Saint Laurent a Karl Lagerfeld, e ancora Versace, Christian Dior, Gianfranco Ferré e Valentino, passando per Roberto Cavalli, Oscar de la Renta, Tommy Hilfiger, Ralph Lauren e mille altri ancora.

Seguici anche su Google News!