Chiacchiere di Carnevale: la ricetta

Storia

Ingredienti

  • 240 g di farina 00
  • 50 g circa di zucchero
  • 25 g di burro
  • 2 uova
  • Marsala
  • zucchero a velo
  • vaniglia in polvere
  • strutto per friggere

In attesa del Carnevale, ecco la ricetta tradizionale per preparare le chiacchiere. A Carnevale le chiacchiere non possono mancare: sono il più tipico dolce carnevalizio. Ma attenzione: la leggerezza e la riuscita dipendono molto dal tipo di grasso che utilizzate per friggere. Consigliabile lo strutto speciale per friggere o, in alternativa, l’olio extravergine d’oliva.

Il vino

Aleatico di Puglia Doc
Si gusta soprattutto con dolci a pasta non lievitata, come le crostate (soprattutto con la marmellata di frutti rossi), le zeppole, la pasticceria secca di pasta di mandorle e alcuni dolci tipici quali le caratteristiche mendule turrate, mandorle tostate con lo zucchero e dessert a base di pasta di mandorle e cioccolato.

Preparazione

    1. Mescolate la farina, lo zucchero e la vaniglia, mescolate tutto, formate come una piccola montagna e fate un buco al centro. Mettete al centro il burro ammorbidito a temperatura ambiente e le uova. Impastate bene e aggiungete un po’ di Marsala se la pasta dovesse diventare tropo densa.
    2. Tirate la pasta con un matterello fino a ottenere una sfoglia molto sottile dalla quale ricavare dei rettangoli, utilizzando una rotellina dentata. Praticate tre tagli nel mezzo di ogni rettangolo, lasciando unite le estremità.
    3. Riempite a metà una casseruola con dello strutto e gettatevi le chiacchiere, facendole dorare da tutti i lati. Asciugate l’unto in eccesso con carta assorbente da cucina affinché ceda la maggior parte del grasso. Servite le chiacchiere con una spolverizzata di zucchero al velo.
Il consiglio È bene aggiungere le chiacchiere da friggere man mano che si scolano quelle già cotte, per non alzare troppo la temperatura del grasso di cottura. L’olio o lo strutto usato per friggere un certo quantitativo di dolci devono essere cambiati ed eliminati, perché diventano tossici. Foto: Shutterstock  

Note

Informazioni utili