Tapis roulant: funzioni, pro e contro, quali modelli acquistare

Allenarsi a casa non è mai stato così semplice: scopriamo i modelli più performanti e adatti alle esigenze di tutti

Pubblicato il 8 luglio 2020

Il tapis roulant è uno degli attrezzi da palestra più diffusi e utilizzati anche per l’allenamento domestico da fare a casa. Il cardiofitness è una delle discipline più semplici che tutti, anche i meno sportivi, possono praticare con facilità.

Non solo, l’attività svolta con questo attrezzo permette di bruciare calorie molto facilmente pur restando sul posto. Questo proprio perché, come suggerisce il nome, è un tappeto che ruota su se stesso, che consente di correre o camminare per chilometri rimanendo fermi nello stesso punto.

È importante che tutti i muscoli del corpo vengano allenati insieme durante gli esercizi sul tapis roulant. Camminare 30 minuti al giorno è tra le indicazioni più frequenti dei medici e, se non si ha il tempo o la possibilità di svolgere questa attività all’esterno, il tapis roulant è la risposta a questa esigenza.

Sono molte le tipologie in commercio, si può scegliere tra quello magnetico, elettrico o pieghevole.

Analizziamo insieme l’importanza di questo attrezzatura che ha rivoluzionato il fitness.

Tapis roulant: storia ed evoluzione

Il tapis roulant è, insieme ai pesi, l’attrezzo più comune per l’home fitness. Si può utilizzare senza ricorrere a un istruttore e lo si può fare anche comodamente a casa, guardando la tv o ascoltando la musica. L’idea del meccanismo, che permette il movimento di questo tappeto, è da rinvenire prima dell’idea delle macchine per lo sport nel mondo contadino. Animali o essere umani permettevano con il loro movimento il funzionamento dei mulini e successivamente per creare energia.

Il meccanismo dell’antichità nell’era moderna è stato applicato alle macchine sportive con una piattaforma mobile che permette di camminare o correre restando sempre nello stesso punto. C’è un nastro trasportatore, azionato da un motore elettrico, che permette al tappeto di ruotare all’infinito. La velocità e l’inclinazione (che permette di simulare una camminata o una corsa in salita) sono regolabili attraverso un monitor solitamente touch.

Il primo tapis roulant domestico fu ideato agli inizi degli anni ’70 dall’ingegnere meccanico William Staub. Lo inviò al dottor Kenneth H. Cooper, che trovò i primi clienti, mettendo così in commercio le prime attrezzature meccaniche per il fitness.

Molteplici sono i benefici dell’attività fisica fatta per mezzo del tapis roulant, che allena contemporaneamente polpacci, gambe, glutei e addominali senza uno sforzo eccessivo che affaticherebbe i muscoli.

tapis roulant elettrico o magnetico
Foto di Polina Tankilevitch da Pexels

Tapis roulant elettrico o magnetico? Pro, contro e differenze

Una distinzione importante è quella tra tapis roulant elettrico e magnetico. Ognuno di loro ha dei pro e contro che andremo ora ad analizzare. Queste indicazioni sono importanti se volete acquistarne uno da utilizzare in casa.

La differenza più importante sta nel motore: quello magnetico ne è sprovvisto e ciò differenzia i tipi di esercizi e di risultati delle due macchine.

Il tapis roulant magnetico, quindi senza motore, è idoneo a chi vuole camminare più o meno velocemente in casa e per chi un budget e uno spazio minori a disposizione. Vediamo vantaggi e svantaggi:

  • pro: è più leggero, occupa meno spazio, è più economico, è adatto a chi vuole fare sforzi minori;
  • contro: prestazioni minori, poco idoneo a chi vuole correre, meno veloce e professionale.

Il tapis roulant elettrico è in definitiva quello che trovate nelle palestre, uno strumento completo con programmi e possibilità di allenamento molto vaste, anche nei modelli da acquistare per uso casalingo. Scopriamo vantaggi e svantaggi di questo modello:

  • pro: il motore permette di poter camminare e correre anche ad altissime velocità, alcuni modelli permettono di scegliere l’inclinazione del tappeto, touch screen, programmi differenziati e timer a seconda degli allenamenti, permette di eseguire un efficace lavoro aerobico, allena più muscoli;
  • contro: più costoso, più pesante, più ingombrante.

Potremmo riassumere le differenze tra i due modelli quindi valutando l’effettivo uso che ne vogliamo fare. Per un allenamento professionale, più completo e vario, senza dubbio quello elettrico è la scelta consigliata.

Tapis roulant pieghevole: come funziona, pro e contro

I modelli pieghevoli sono detti anche salvaspazio, perché permettono di avere un attrezzo completo in pochissimo spazio. Infatti la possibilità di richiudere il tapis roulant lo rende idoneo anche a chi non dispone dell’ambiente adatto per averne uno tradizionale. Il loro spessore difficilmente supera i 30-40 centimetri e si possono riporre anche sotto il letto.

La scelta del modello per le caratteristiche tecniche non differisce da un tapis roulant classico. Da verificare sempre la portata massima garantita dal tappeto, il peso e dell’altezza del soggetto che lo utilizzerà. Questo perché solitamente questi modelli hanno una intelaiatura metallica molto leggera, inadatta a fisici possenti.

Uno dei vantaggi è anche il ridotto consumo elettrico dei tapis roulant pieghevoli. Anche i modelli salvaspazio sono forniti di programmi di allenamento e funzioni extra. Ovviamente per un allenamento professionale i tapis roulant classici restano la scelta più adatta.

7 consigli per l’allenamento sul tapis roulant

Sarà pur vero che il tapis roulant non può sostituire una bella corsa all’aria aperta ma i nuovi modelli permettono di ottenere un allenamento più completo in meno tempo. I benefici della corsa possono essere innumerevoli ma bisogna fare attenzione a come si usano questi attrezzi.

Come ogni attività fisica ci sono dei consigli di massima che permettono di sfruttare al meglio le potenzialità dello strumento senza danneggiare la salute mettendo sotto stress i muscoli del nostro corpo:

  • l’ideale è allenarsi tre volte alla settimana per un minimo di 30 minuti, dopo un riscaldamento di cinque o dieci minuti;
  • partire con 5 minuti di camminata e fare lo stesso alla fine;
  • non scegliere un allenamento troppo intenso, ma impostarne uno in base al proprio limite di affaticamento;
  • aumentare la pendenza per allenamenti di dimagrimento;
  • ascoltare della musica può aiutare a non distarci e a sentire di meno la fatica;
  • bisogna restare sempre in posizione eretta, anche quando vogliamo appoggiarci ai manubri;
  • è consigliabile dello stretching a fine allenamento per distendere i muscoli.
tapis roulant per la casa
Foto di Andrea Piacquadio da Pexels

I migliori tapis roulant per la casa

Per acquistare un tapis roulant casalingo ci sono alcuni fattori da valutare in base alle esigenze. Prima di tutto occorre stabilire se è indispensabile avere un modello base o uno che renda possibile un allenamento completo di corsa. Lo spazio a disposizione è il secondo fattore e, terzo ma non meno importante, budget a disposizione per l’acquisto.

Per le caratteristiche tecniche è indispensabile valutare il comfort d’uso. L’attrezzo deve essere adeguato alla falcata e alla corporatura: si può scegliere tra varie misure del nastro e modelli con differente ammortizzamento sulla superficie di corsa. La velocità massima deve essere maggiore alla vostra media, in modo da poter progredire nell’allenamento.

Ricordate che la potenza del motore non influisce sulla durata della macchina. A seconda dei modelli disponete di una scelta di programmi di auto allenamento, per controllare andatura, battito cardiaco, tempistiche per creare un allenamento personalizzato.

Alcuni modelli dispongono di funzioni extra per la musica e app per gli smartphone. Vediamo i migliori tapis roulant per la casa in commercio.

Domyos Walk500 (foto Decathlon)

Domyos Walk500: modello standard, ideale per le camminate. La velocità massima è di 8 km orari, una consolle elettronica retroilluminata e intuitiva grazie ai pulsanti di accensione e spegnimento e quelli per regolare la velocità.

Prezzo consigliato: 299,99 euro Acquista ora

Domyos T540C (foto Decathlon)

Domyos T540C: modello silenzioso ideale per gli sportivi che corrono fino a 16 km orari. L’attrezzo smart è compatibile con l’applicazione Domyos Econnected per seguire gli esercizi da svolgere. Sei pulsanti per la velocità e l’inclinazione e un display LCD retroilluminato per sapere in tempo reale la distanza, le calorie bruciate, la velocità, l’inclinazione e una stima delle pulsazioni cardiache.

Prezzo consigliato: 499,99 euro Acquista ora

Domyos Run100 Compact (foto Decathlon)

Domyos Run100 Compact: modello pieghevole, meno ingombrante di altri senza ridurre le sue prestazioni. Ampia superficie di corsa e compattezza sono le sue caratteristiche, si può riporre chiuso in orizzontale o verticale, con soli 38 centimetri di profondità. Velocità massima 7 km orari, display LCD retroilluminato per leggere tempo, distanza, velocità, andatura, calorie e bpm.

Prezzo consigliato: 429,99 euro Acquista ora

NordicTrack X91 (foto Decathlon)

NordicTrack X91: tra i modelli che occupano meno spazio, è compatibile con l’app iFit, per diversificare gli allenamenti e ricevere consigli personalizzati. Ben 44 programmi di allenamento, display touch, supporto per tablet e sistema audio con presa jack. Il modello più costoso ma anche il più completo e accessoriato.

Prezzo consigliato: 1.999,99 euro Acquista ora

Proform 705 CST (foto Decathlon)

Proform 705 CST: modello professionale, compatibile con l’app iFit, 22 programmi per gli allenamenti, supporto per tablet, ventilatore e connettività per MP3. Velocità massima 20 km orari.

Prezzo consigliato: 899,99 euro Acquista ora

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Piccoli Elettrodomestici