Gonne a campana: fascino vintage e divertimento estivo, in queste poche e semplici parole si può raccogliere l’identità della gonna a campana, vera e propria protagonista della primavera e dell’estate. Scherzose, con una storia splendente alle spalle, rese grandi anche grazie alla Hollywood sul Tevere degli anni ’50 e ’60, le gonne a campana stanno tornando con grande forza nel guardaroba femminile, definendo un nuovo – forse perduto – fascino.

Ecco 3 consigli di abbinamenti corretti per indossare al meglio la gonna a campana.

  1. Camicia. Per far esplodere la bellezza di questa gonna, il solo capo in grado di sostenere il fascino è la camicetta aderente. Proprio come negli anni passati, abbinando la camicia, si potrà tornare a vivere gli anni del cinema e delle grandi star che si davano appuntamento davanti all’Atelier Bulgari nel cuore di Roma. La camicia bianca, accompagnata da un piccolo punto luce, una capigliatura morbida, un trucco naturale e scarpe non troppo alte, da risalto al corpo femminile e ne sottolinea i pregi.
  2. T-shirt. Per non esagerare troppo con lo stile, magari in una situazione conviviale, si può abbinare la gonna ad una t-shirt che mostri la silhouette femminile e ne sottolinei le forme. Il tutto può essere condito con un foulard che avvolga il collo e da uno smalto color pastello che dia risalto a piccoli anelli indossati. In questo modo, senza esagerare, si può ottenere un abbinamento di forte impatto.
  3. Top. Per non appesantire troppo la gonna, e per abbinarla al fascino delle cosmopoli nelle quali si vive, si può optare per un top che lasci scoperta parte della vita e crei lo stacco tra i tessuti. Questo abbinamento, preferibile di giorno, può essere accompagnato da occhiali da sole fascinosi dalla lente scura e dalla montatura molto delicata, nonché dall’accostamento di accessori (quali borsa e scarpe) più decisi, come ad esempio in eco-pelle.

In definitiva, ce n’è per tutti i gusti. Non resta che lasciarsi trasportare dalla fantasia e dal mood del giorno.