Fiumi di fiori inonderanno Westminster dove, il prossimo 29 aprile, si terranno le nozze reali tra il Principe William e Kate Middleton. A parlarne con la stampa è stato Shane Connolly, responsabile dell’allestimento floreale dell’abbazia nel giorno del fatidico sì.

Secondo quanto rivelato da Connolly, i due futuri sposi arriveranno all’altare seguendo un percorso delimitato da querce e carpini alti fino a sei metri, molti dei quali provenienti dai possedimenti reali, così come alcuni dei grandi vasi che doneranno profumo e colore alla cornice scelta per il matrimonio dell’anno. Secondo l’esperto è stata proprio la regina Elisabetta, nonna di William, a contribuire con piacere alla richiesta del nipote di usufruire delle piante e degli alberi che dopo il 6 maggio, data in cui rimarranno in visione per il pubblico, saranno poi donati in beneficenza o ripiantati.

Galleria di immagini: Principe William e Kate Middleton

Saranno dunque presenti azalee, simbolo cinese della fertilità, lillà, fiore che rappresenta il primo amore, rododendri e glicini, mentre per il bouquet della sposa sono stati scelti boccioli bianchi come da tradizione. A dare grande importanza al significato e al linguaggio dei fiori è stata proprio Kate Middleton, definita cliente da sogno proprio dallo stesso Connolly che, per l’occasione, collaborerà con la fiorista della famiglia Middleton Emma Sampson.

Il floral designer ha poi assicurato che l’allestimento sarà sobrio, mentre saranno i ricercati dettagli a fare la differenza, lasciando senza fiato coloro che assisteranno alla cerimonia di venerdì prossimo.

“Credo che si possa stupire in vari modi, ma in questo caso non sarà di certo uno stupore dettato dalla stravaganza. Spero che la reazione sia […] “Wow, come si adatta bene al giorno e alla natura del matrimonio”.