Halloween ricette per cucinare: risotto con fiori di zucca, triglie e calamaretti

Halloween, la festa della zucca: appuntamento imperdibile nel calendario italiano delle feste. Il 31 ottobre ormai prossimo, quindi, si festeggerà anche nel 2013 per le strade e le piazze delle città, nei pub e nelle discoteche. Ma anche in casa, in particolare se ci sono dei bambini, è possibile organizzare scherzi e giochi un po’ “macabri” con costumi, trucchi e maschere. E in bella vista, sulla finestra o sul balcone, una zucca svuotata, intagliata in modo da darle un’espressione mostruosa, al suo interno una candela per illuminarla la notte di Halloween e creare l’atmosfera. E con un po’ di fantasia…si può festeggiare la notte delle streghe anche in tempo di crisi.

Anche mettendo a tavola parenti o amici riuniti per l’occasione, a condizione che protagonista della tavolata sia la zucca o i meravigliosi fiori arancione che la zucca ci dona: belli da vedere, i fiori di zucca danno un gusto particolare alle varie “golose golosità” nelle quali di utilizzano: con i fiori di zucca, infatti, si possono preparare antipasti, contorni, quiche, pizze, frittelle e altre infinite deliziose varianti anche per primi piatti o piatti unici. Il piatto unico, penso, è un’ottima idea per Halloween: la ricetta di oggi è un mix terra-mare, nel quale i sapori vari dei pesci si fondono con il gusto inconfondibile dei fiori di zucca, ed è un pasto completo, che risolve il problema tempo di chi di tempo ne ha poco. E poi non mancano gli stuzzichini vari che gli eventuali ospiti portano in dono, come d’uso nei paesi anglosassoni. Buon appetito, quindi, con il mio…

RISOTTO CON FIORI DI ZUCCA, TRIGLIE E CALAMARETTI

PREPARAZIONE

Mondate i calamaretti eliminando la sacca e il dente.

Pulite le triglie eliminandone le interiora e sfiletattele.

In una pentola ponete le lische insieme alla cipolla, alla carota e ad una costola di sedano e coprite il tutto con un litro e mezzo di acqua per preparare il brodo.

Mettete sul fuoco e lasciate sobbollire per 40 minuti.

Filtrate il brodo di pesce ottenuto ma lasciatelo bollente.

Scottate i pomodori in acqua bollente per pelarli più facilmente, quindi tagliateli in dadolata. In alternativa usate pomodori pelati in scatola.

Tagliate a listerelle i fiori di zucca.

Mondate il prezzemolo e tritatelo con il coltello.

In una casseruola da risotto soffriggete con l’olio extravergine d’oliva due spicchi d’aglio con la camicia leggermente schiacciati insieme ad un peperoncino piccante intero.

Lasciate insaporire per qualche minuto, poi toglieteli e unite il riso.

Lasciate tostare per qualche minuto, aggiungete i filetti di triglia e i calamaretti, sfumate con il vino bianco e lasciatelo evaporare.

Portate a cottura il risotto aggiungendo mestoli di brodo di pesce filtrato e bollente man mano che viene assorbito.

Cinque minuti prima che il risotto sia pronto aggiungete la dadolata di pomodori, i fiori di zucca a listerelle continuando a mescolare con delicatezza.

Assaggiate, regolate di sale e pepe e cospargete di prezzemolo tritato.

Il consiglio

Le triglie sono pesci squisiti ma anche molto delicati e perciò vanno consumati freschissimi. Inoltre sono particolarmente ricchi di lische. Pertanto consiglio di aggiungerli già ridotti a filetti.

TEMPO DI PREPARAZIONE E COTTURA:

1 ORA E 30 MINUTI CIRCA

DIFFICOLTÀ:

NESSUNA

PER PORZIONE

CALORIE 420

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

250 g di riso parboiled o Carnaroli

500 g di triglie

200 g di piccoli calamaretti

100 g di fiori di zucca

100 g di pomodori ramati

10 g di prezzemolo

2 spicchi d’aglio

40 g di olio extravergine d’oliva

1 carota

1 cipolla

sedano

125 ml di vino bianco secco

peperoncino piccante

sale – pepe

Photo Credit: avlxyz via photopin cc