Un allenamento che combatta i tipici dolori invernali quali mal di schiena e contratture dovute al freddo è lo stretching e la ginnastica posturale, magari con l’aiuto di un utile attrezzo: il PancaFit. Proprio nella stagione più fredda non è insolito soffrire di dolori articolari e contratture, quasi come se il corpo fosse legato e compresso dal freddo e desideroso di sciogliersi in vista della primavera. Ecco come con l’aiuto della ginnastica giusta.

L’allenamento con il PancaFit è studiato appositamente per eseguire gli esercizi di stretching. Questa speciale panca è formata da due parti mobili per garantire la postura più corretta durante gli esercizi, senza sovraccaricare la schiena ed evitando il rischio di strapparsi un muscolo con dei movimenti errati.

Questo attrezzo è stato ideato dal professor Daniele Raggi che in qualità di fisioterapista e mezierista, lo ha sperimentato prima su se stesso e poi una volta brevettato ha ricevuto notevoli consensi dalla comunità scientifica che ne ha riconosciuto il suo valore a livello terapeutico.

Insieme alla panca in senso stretto vengono utilizzati altri strumenti come ad esempio cuscinetti di varie dimensioni, cinghie blocca gambe, elastici per la tonificazione, che aiutano a migliorare e personalizzare la posizione di chi esegue l’esercizio ottenendo così i migliori risultati.

Con PancaFit si allunga la muscolatura di tutto il corpo andando a trattare in particolar modo la parte che normalmente si muove poco e quindi è quasi inutilizzata e contratta e necessita di essere “risvegliata”. Questo attrezzo è particolarmente indicato per chi soffre di dolori alla schiena, lombari, dorsali, cervicali, o alle articolazioni in generale.

Ottimo anche per correggere la postura spesso errata a causa delle ore trascorse a una scrivania in posizioni scorrette. I suoi benefici si estendono anche a chi voglia semplicemente scaricarsi dalle tensioni accumulate e migliorare le proprie performance sportive.

I risultati di questo tipo di allenamento si ottengono grazie alla funzione di riallungamento dei muscoli tesi, attraverso un lavoro simmetrico e globale che altri tipi di esercizi non sollecitano. Il corpo grazie allo stretching sulla PancaFit assume subito un’immagine più slanciata e diritta.

Inoltre i muscoli allungati sono più sciolti e le articolazioni più libere. Anche a livello respiratorio si hanno dei benefici dovuti all’uso del diaframma che viene coinvolto in tutti gli esercizi su PancaFit. Infine anche la circolazione venosa e linfatica trova giovamento e in tutto il corpo si produce una sensazione di maggiore armonia e benessere.

Non ci sono poi controindicazioni particolari per questo tipo di stretching se non quelle di farsi guidare almeno all’inizio da un professionista del settore che possa mostrare l’uso corretto dell’attrezzo.

Fonte: Obiettivo benessere.