Maria Sharapova dice addio al tennis dopo 28 anni

La campionessa ha abbandonato lo spot che l'ha resa celebre anche a causa dei complessi problemi alla spalla che si portava dietro da tempo.

Pubblicato il 26 febbraio 2020

Conosciuta per il suo stile aggressivo e la grande competitività, ma sopratutto per essere stata una delle tenniste più forti della storia, Maria Sharapova ha detto addio alla disciplina che l’ha resa per ben 11 anni consecutivi l’atleta donna più pagata al mondo.

Quello della tennista russa non ancora 33enne è un saluto molto sentito, dato che il campo da tennis ha rappresentato la maggior parte della sua vita per oltre 28 anni. La Sharapova ha infatti iniziato a Sochi, in Russia, a 4 anni, insieme al padre che avrebbe seguito poi in Florida.

I genitori infatti fecero grandi sacrifici per farle intraprendere la carriera da sportiva, per la quale sembrava fortemente portata. Maria, che è stata considerata insieme ad Anna Kournikova una delle atlete più belle al mondo, racconta la sua esperienza in lungo messaggio.

La tennista ricorda di aver giocato su campi di cemento dalle linee cancellate, prima di finire su alcuni degli studi più grandi sulla Terra. La sua scalata infatti iniziò a Wimbledon, quando aveva solo 17 anni: fu infatti la seconda atleta più giovane a vincere il torneo, dopo Martina Hingis. Ma lo sport è sempre stato un banco di prova per la Sharapova: “Il tennis mi ha mostrato il mondo e mi ha mostrato di che pasta sono fatta. È così che mi sono messo alla prova e ho misurato la mia crescita. E quindi qualunque cosa io possa scegliere per il mio prossimo capitolo, la mia prossima montagna, continuerò a spingere. Mi arrampicherò ancora. Continuerò a crescere.”

Da alcuni anni l’atleta aveva problemi alla spalla che le rendevano difficile essere competitiva, tanto da essere scivolata alla posizione 373 nel ranking ufficiale, quando era stata la numero 1 in 5 differenti occasioni. Premiata 5 volte come miglior tennista al mondo, la campionessa è riuscita a vincere 5 volte i tornei del Grande Slam, ovvero i maggiori tornei nel mondo del professionismo.

Al momento solo le sorelle Williams, Venus e Serena, hanno vinto più titoli di lei, che può vantare in bacheca 36 tornei. Una carriera la sua, che può vantare anche una medaglia d’argento conquistata alle Olimpiadi di Londra del 2012, che è stata fortemente compromessa da molti infortuni: eppure il fatto che la sportiva si sia ritirata a quasi 33 anni testimonia quanto la sua carriera sia stata longeva.