Sanremo 2020: Amadeus accusato di sessismo, ecco cos’ha detto

A molte donne non è piaciuto il modo in cui in conferenza stampa il presentatore ha giustificato la presenza di Francesca Sofia Novello sul palco dell'Ariston

Spettacolo

Stanno facendo molto discutere le parole pronunciate da Amadeus durante la conferenza stampa di presentazione della prossima edizione del Festival di Sanremo, che avrà inizio il 4 febbraio. Il conduttore è infatti accusato di sessismo. La settantesima edizione della kermesse che celebra la canzone italiana va incontro dunque alle prime polemiche di rito, circostanza tutt’altro che rara per la manifestazione, visto anche il suo carattere nazionalpopolare.

Ebbene, in piena epoca #MeToo Amadeus ha fornito ai giornalisti motivazione davvero poco valide inerenti la scelta di una delle tante donne che saranno ospiti del Teatro Ariston. Già presentando le 11 donne il personaggio televisivo non ha potuto fare a meno di sottolinearne la bellezza come titolo di merito, ma è con Francesca Sofia Novello che Amadeus ha superato il limite.

Francesca è una sorta di scommessa personale, a volte non per forza devi conoscere, ero curioso. Questa ragazza molto bella, sappiamo essere la fidanzata di Valentino Rossi, è stata scelta da me perché vedevo anche la capacità di stare vicino ad un grande uomo, stando un passo indietro. Malgrado la sua giovane età è una modella molto promettente destinata ad avere un grandissimo successo e mi piaceva essere il primo a portarla su un palco prestigioso come quello di Sanremo, poi è simpaticissima, quindi avrete modo di conoscerla e apprezzarla durante il Festival”: queste le parole pronunciate da Amadeus in conferenza stampa.

Insomma, se da qualche tempo sono state abolite formalmente le vallette, l’inclusione dell’incolpevole Francesca Sofia Novello pare essere motivata unicamente dal suo essere “fidanzata di” (stesso discorso per Georgina Rodriguez compagna del campione Cristiano Ronaldo) e dalla sua capacità di restare nell’ombra. Motivazioni che ci riportano agli anni ‘5o e a una cultura patriarcale che si sperava quantomeno superato nel mondo dello spettacolo, se non altro nelle sue esternazioni più evidenti.

Dal canto suo la ragazza, che in una simpatica gaffe ha dichiarato Mohamed (al posto di Mahmood) vincitore della scorsa edizione di Sanremo, non sembra aver finora avuto il desiderio di commentare la questione. In merito al suo fidanzato ha detto che Valentino “era molto contento, mi appoggia in tutte le mie decisioni, quindi… è contento.”

Al momento non pare che Amadeus sia intenzionato a replicare alle accuse.