Taglie americane: ecco come convertirle in quelle europee

Le tabelle indispensabili per acquistare abiti, jeans, scarpe e intimo Made in Usa

Aggiornato il 1 luglio 2020

Ogni patita di shopping si è trovata, prima o poi, con la necessità di capire come convertire le taglie americane in quelle europee e italiane: la verità è che, senza una tabella precisa, non è facile capire la taglia di abiti, camicie, pantaloni, t-shirt, felpe, giacche, jeans, intimo e scarpe da donna e da uomo.

In passato dovevano “fare i conti” con queste conversioni apparentemente complicatissime poche persone, tra cui le appassionate di brand Made in Usa e le fortunate che si trovavano a fare shopping a New York o in un’altra meta statunitense visitata per vacanza o lavoro.

Oggi, grazie agli acquisti online, non è infrequente imbattersi in abbigliamento con taglie americane. Per evitare di comprare qualcosa che non si potrà indossare per colpa della taglia sbagliata o che poi si dovrà restituire, con la conseguente “tragica” trafila del reso, meglio avere da subito le idee chiare. Soprattutto se si partecipa a qualche offerta a tempo e bisogna decidere in fretta se schiacciare il pulsante di pagamento.

Come convertire le taglie americane in quelle europee

La nostra redazione ha deciso, a maggior ragione in vista dei saldi, di fare chiarezza con delle tabelle di conversione per rendere lo shopping dei capi americani piacevole e immediato. In ogni caso, si tratta di indicazioni generiche, perché le taglie possono variare da marca a marca.

Un’altra cosa da sapere è che spesso potrete trovare le taglie americane classificate in base alla circonferenza di girovita, fianchi e torace, che solitamente è espressa in pollici, per cui è necessario convertire. Ogni pollice misura 2,54 cm, quindi moltiplicate la lunghezza che volete conoscere per 2,54 e otterrete la risposta in centimetri. Procurandovi un metro saprete se le misure corrispondono alle vostre e se potrete procedere con l’acquisto.

Come convertire le taglie americane da donna in quelle europee

Partiamo dalle taglie italiane, dalla 34 alla 60. Per quanto riguarda abiti, camice, giacche e t-shirt, poteste trovare la taglia di ispirazione internazionale:

ITA        INTERNAZIONALE

34-36 > XXS

38-40 > XS

42-44 > S

46-48 > M

50-52 > L

54-56 > XL

58-60 > XXL

Le taglie da donna Usa per abiti, camice, giacche e t-shirt vanno generalmente da 0 a 18.

ITA        USA

34-36 > 0

38 > 2

40 > 4

42 > 6

44 > 8

46 > 10

48 > 12

50 > 14

52 > 16

54 > 18

56 > 20

I jeans, poi, tra i prodotti Made in Usa classici e più amati, seguono un altro metro di misura.

ITA  USA

38 > 26

40 > 26/27

42 > 27/28

44 > 29/30

46 > 31/32

48 > 33/34

50 > 35/36

52 > 36

54 > 38

56 > 40

Sotto il vestito? Anche qui la taglia necessita di una conversione. In Italia l’intimo va di solito dalla I alla VI, che corrispondono alla 10 e alla 20 della lingerie americana.

ITA USA

I > 10

II > 12

III > 14

IV > 16

V > 18

VI > 20

Infine le scarpe, che, neanche a dirlo, hanno un’unità di misura differente. Vediamole dal 35 al 42 italiano con i corrispondenti Usa, dal 4  al 9 ½.

ITA  USA

35 > 4

36 > 5

37 > 5 ½ – 6

38 > 6 ½

39 > 7 ½

40 > 8

41 > 9

42 > 9 ½

Come convertire le taglie americane da uomo in quelle europee

Le taglie internazionali da uomo a partire da quelle italiane:

ITA    INTERNAZIONALE

XXS > 40-42

XS > 44-46

S > 48-50

M > 52-54

L > 56-58

XL > 60-62

XXL > 64-66

Le taglie americane da uomo:

ITA USA

44 > 2

46 > 4

48 > 6

50 > 8

52 > 10

54 > 12

56 > 14

58 > 16

60 > 18

Per i jeans e pantaloni, occhio a questa conversione:

ITA  USA

40 > 27/28

42 > 28/29

44 > 29/30

46 > 31/32

48 > 33/34

50 > 35/36

52 > 37/38

54 > 39/40

56 > 41/42

58 > 42

60 > 43/44

Gli slip e i boxer da uomo in Italia vanno dalla 3 alla 8, in America si utilizza la scala dalla S alla XXXL.

ITA USA

3 > S

4 > M

5 > L

6 > XL

7 > XXL

8 > XXXL

Infine, ecco la tabella di conversione delle misure delle scarpe da uomo.

ITA  USA

37 > 5

38 > 6

39 > 6 ½ – 7

40 > 7 ½

41 > 8 ½

42 > 9

43 > 10

44 > 9 ½ – 10

45 > 10 ½

46 > 11 ½

47 > 12

48 > 13

Articolo originale pubblicato il 25 giugno 2020

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Abiti e vestiti
  • Come Vestirsi