Unorthodox: le differenze tra libro sulla storia vera di Deborah Feldman e la serie Tv Netflix

La serie tv è tratta dall'autobiografia di Deborah Feldman intitolata Ex ortodossa. Il rifiuto scandaloso delle mie radici chassidiche.

Pubblicato il 20 aprile 2020

È una delle serie tv di Netflix che stanno spopolando in questo momento di grande ricorso allo streaming, per quanto si dovrebbe parlare più correttamente di miniserie. Ci riferiamo a Unorthodox, i quattro episodi creati da Anna Winger e Alexa Karolinski, e incentrati sulle vicende raccontate da Deborah Feldman nella sua autobiografia Ex ortodossa. Il rifiuto scandaloso delle mie radici chassidiche.

Come recita il titolo del libro, la serie tv racconta la storia della giovane Esty, una ragazza che vive a Brooklyn e fa parte della comunità chassidica, particolare movimento ultra-ortodosso dell’ebraismo. A soli 19 anni la giovane (interpretata da Shira Haas) deve sottostare a regole molto ferree, che le impediscono molte delle attività che consideriamo normali, e il suo destino è quello di sposarsi e generare una discendenza per il marito.

Incapace di accettare il suo destino, dopo un anno di matrimonio Esty fugge a Berlino per cercare la propria strada. Qui troverà dei nuovi amici e sopratutto una vocazione nella carriera musicale. Sulle sue tracce però si metterà il marito Yanky, che insieme al feroce cugino farà di tutto per riportarla a casa e sanare lo scandalo generato dal suo comportamento.

Unorthodox: le differenze tra libro e serie tv

  • Come è facile immaginare, la versione reale degli eventi capitati e raccontati da Deborah Feldman nel suo libro differisce molto dalla ricostruzione fittizia, che si può considerare molto liberamente ispirata alla sua vita per quanto riguarda la parte berlinese, e più fedele invece nei flashback che mettono in scena il periodo a New York.
  • La serie tv però non racconta affatto il periodo dell’infanzia della protagonista, mentre inizia a partire dal fidanzamento con Yanky. Viceversa il volume termina con l’abbandono del coniuge e il trasferimento a Berlino insieme al figlio, mentre la strada presa dal prodotto televisivo diverge completamente (evitiamo spoiler).
  • La passione di Deborah per la scrittura poteva essere considerata non molto cinematografica, per cui gli autori hanno preferito fornire a Esty un grande talento per la musica, coltivato prima di nascosto e poi apertamente nella fiction, in cui la giovane si pone come obiettivo quello di ottenere una borsa di studio al Conservatorio.
  • Lo strappo con la comunità chassidica è molto più violento nella serie tv che nella realtà. Il libro infatti descrive tutto un periodo in cui la Feldman ha cresciuto il figlio con il marito, trasferendosi in una comunità meno rigida, per poi effettivamente lasciarlo e andare a Berlino nel 2014, quando aveva 23 anni e il figlio 10.
Seguici anche su Google News!

Storia

  • Netflix
  • Serie TV e Telefilm