Far dimagrire cosce e glutei in gravidanza non è un obiettivo impossibile da raggiungere. Durante la gravidanza è assolutamente normale prendere chili in più. Cosce e glutei poi, essendo due zone del corpo che tendono ad accumulare grassi in eccesso, possono essere messe a dura prova durante la gestazione, perché alcuni dei chili che si prendono finiscono proprio lì.

E se accumulare qualche chilo, in gravidanza, è assolutamente fisiologico e normale, è altrettanto vero che per prendersi cura di queste zone del corpo basta fare attenzione e seguire alcuni semplici consigli. Due gli aspetti, in particolare, da curare: l’alimentazione e l’esercizio fisico. Insomma, niente di più niente di meno rispetto a ciò che si farebbe normalmente per mantenersi in salute. Ovviamente prestando maggiore attenzione, proprio per via del momento delicato e importante che si sta vivendo. Insomma, restare in forma in gravidanza è possibile e aiuterà anche a recuperare più velocemente il proprio aspetto fisico dopo il parto.

Come dimagrire cosce e glutei in gravidanza curando l’alimentazione

Spesso si sente dire: “la mamma, durante la gravidanza, deve mangiare di più perché deve mangiare per due“. In realtà non è proprio così: la mamma deve mangiare normalmente, prestando attenzione a ciò di cui si nutre e seguendo un regime alimentare sano ed equilibrato. E per far dimagrire cosce e glutei è senz’altro d’aiuto evitare di ingozzarsi di cibi grassi e salati, ma anche di abbuffarsi di dolci o di cibo spazzatura. Tutte cose che oltre a far male a voi, farebbero male, indirettamente, anche al bambino. I cibi troppo salati, ad esempio, oltre a far aumentare di peso, potrebbero provocare un accumulo in eccesso di sale e quindi di ritenzione idrica e anche di cellulite (che in gravidanza può significare anche smagliature). Con pesanti ripercussioni soprattutto su cosce e glutei.

Come dimagrire cosce e glutei in gravidanza: esercizio fisico

Per far dimagrire cosce e glutei in gravidanza è importante dedicarsi all’esercizio fisico, cercando di non esagerare troppo e concentrandosi su esercizi che si possano eseguire anche quando si aspetta un bambino. Se la condizione fisica non impone il riposo assoluto e se non ci sono altre controindicazioni, gli esercizi da fare con il parere del medico potrebbero essere i seguenti.

  • Sdraiatevi a terra, pancia in su, ginocchia leggermente piegate e iniziate a sollevare prima la gamba destra poi quella sinistra e infine fate ridiscendere la gamba destra e poi quella sinistra.
  • Restando nella medesima posizione, ossia stese sulla schiena e con le ginocchia in su, mettete una palla fra queste ultime e iniziate a praticare una leggera pressione per poi rilasciarla e praticarla di nuovo, cercando di non far mai cadere la palla a terra.
  • In piedi, appoggiatevi alla spalliera di una sedia, abbassatevi leggermente col busto e iniziate a sollevare leggermente una gamba, compiendo un movimento continuo e lento su e giù. Riposate e poi Ripetete anche con l’altra gamba.