La cellulite è un inestetismo che colpisce praticamente un po’ tutti, chi in forma grave e chi meno, e per combatterla è necessario seguire uno stile di vita corretto e praticare quotidianamente un po’ di attività fisica che stimoli la circolazione nella parte inferiore del corpo. Gambe e glutei sono infatti le zone maggiormente colpite.

È possibile seguire una dieta anticellulite della durata di quattro settimane che può fare molto per limitare il problema, e porta inoltre a perdere circa 3 Kg di peso, introducendo circa 1.400 Kcal al giorno.

Galleria di immagini: La cellulite

La cellulite è un problema da non trascurare e il primo campanello d’allarme è rappresentato dalla ritenzione idrica, oltre alle abitudini scorrette di vita che portano al rallentamento del flusso sanguigno e di conseguenza provocano la pelle a buccia d’arancia. Seguendo un regime ipocalorico si può dunque sì dimagrire, ma anche rafforzare i muscoli se si segue un’alimentazione ricca di proteine; la pressione di questi sulle vene provoca anche la risalita dei liquidi verso l’alto. Inoltre è bene ridurre drasticamente il sale e introdurre frutta e verdura a volontà per contrastare la ritenzione idrica.

L’esempio di dieta anticellulite qui di seguito proposto va dunque seguito per un mese, si possono variare gli alimenti solo se sostituiti con altri dello steso tipo. Sono consentiti due cucchiai al giorno di olio di oliva e solo un cucchiaino al giorno di sale, distribuito tra tutte le portate. Bisogna inoltre bere almeno 2 litri di acqua ogni giorno.

Non dimentichiamo di integrare un po’ di attività fisica: esistono esercizi anticellulite da effettuare almeno tre volte alla settimana, come ad esempio attività aerobiche, camminata a passo sostenuto, jogging, bicicletta, pattinaggio. Anche nuovo e acquagym si rivelano l’ideale per combattere gli inestetismi della pelle a buccia d’arancia.

Di seguito un esempio settimanale di dieta anticellulite.

lunedì

Colazione: una tazza di latte parzialmente scremato (200 ml); 4 fette biscottate; 150 g di prugne

Spuntino: un bicchiere di succo di mirtillo senza zucchero (150 ml)

Pranzo: 80 g di penne condite con olio, 2 cucchiai di sugo di pomodoro fresco e un cucchiaio di formaggio grattugiato; insalata mista (verdure a foglia verde, pomodori, peperoni, cetrioli, carote); tisana di achillea millefoglie

Merenda: frutti di bosco con succo di limone (150 g)

Cena: insalata mista di lattuga, pomodori, carote e 2 uova sode; un panino di soia (50 g); 150 g di kiwi; tisana di achillea millefoglie.

martedì

Colazione: una tazza di caffè d’orzo; un vasetto di yogurt magro (125 g); 4 biscotti secchi; 150 g di pere

Spuntino: un bicchiere di succo di ananas senza zuccheri aggiunti (150 ml)

Pranzo: 80 g di riso condito con olio, zucchine a rondelle saltate in padella con cipolla tritato e un cucchiaio di formaggio; insalata mista;tisana di biancospino.

Merenda: una mela (150 g)

Cena: 200 g di filetto di merluzzo o platessa cotti ala vapore oppure 100 g di ricotta di mucca; verdure miste (fagiolini, zucchine) al vapore; una fetta di pane integrale (30 g); 150 g di kiwi; tisana di biancospino.

mercoledì

Colazione: una tazza di latte parzialmente scremato (200 ml); 4 biscotti secchi con avena; 150 g di macedonia di frutta di stagione

Spuntino: 150 g di mirtilli

Pranzo: 80 grammi di spaghetti conditi con vongole sgusciate e olio; zucchine lessate; tisana di ippocastano

Merenda: un vasetto di yogurt bianco (125 g)

Cena: 120g di carne di vitello o maiale magro alla piastra; peperoni, zucchine e melanzane grigliate; un panino di soia (50 g); una mela (150 g); tisana di ippocastano

giovedì

Colazione: una tazza di latte parzialmente scremato con caffè d’orzo (200 ml) e 2 cucchiai di fiocchi di cereali; 150 g di ananas

Spuntino: frullato preparato con una mela (150 g) e acqua

Pranzo: 50 g di lenticchie secche lessate con aromi a piacere; insalata verde condita con succo di limone; tisana di tarassaco

Merenda: spremuta di un pompelmo (150 ml)

Cena: 120 g di pollo arrosto; insalata mista con germogli di soia, peperoni e carote; una fetta di pane integrale (30 g); 150 g di prugne; tisana di tarassaco.

venerdì

Colazione: una tazza di caffè d’orzo; uno yogurt magro (125 g);4 fette biscottate;

un pompelmo (150 g)

Spuntino: 150 g di ananas

Pranzo: 80 g di pasta tipo farfalle condita con pomodorini ciliegia divisi in due, rucola tritata e 50 g di ricotta; lattuga e pomodori conditi con succo di limone; tisana di tiglio

Merenda: 150 g di mirtilli

Cena: 200 g di sogliola ai ferri; germogli di soia e mais in insalata; un panino di soia (50 g); spremuta di agrumi (150 ml); una mela al forno (150 g); tisana di tiglio.

Sabato

Colazione: una tazza di latte parzialmente scremato (200 mi); 4 fette biscottate; una mela (150 g)

Spuntino: succo di mirtillo senza zuccheri aggiunti (150 ml)

Pranzo: 120 g di costata di manzo o maiale alla griglia; insalata mista; una mela cotta al forno (150 g); tisana di betulla

Merenda: spremuta di un pompelmo (150 ml)

Cena: una pizza con rucola e ricotta (senza mozzarella); peperoni, zucchine e melanzane alla griglia; 150 g di frutti di bosco; tisana di betulla.

Domenica

Colazione: una tazza di caffè d’orzo; uno yogurt magro (125 g); 4 fette biscottate; 150g di kiwi

Spuntino: un bicchiere di succo di mirtillo (150 ml)

Pranzo: 200 g di calamari in umido con piselli surgelati; un panino di soia (50 g); una tisana di ciliegio

Merenda: spremuta di un pompelmo (150 ml)

Cena: 100 g di bresaola con rucola e un cucchiaio di scaglie di formaggio; insalata mista; una fetta di pane integrale (30 g); 150 g di pera; tisana di ciliegio.