Billie Eilish scoppia in lacrime e dice di sentirsi odiata ai BRIT Awards

Nonostante il momento d'oro, la giovane cantante continua a ricevere sui social media messaggi di odio e insulti.

Pubblicato il 19 febbraio 2020

Il dono della celebrità purtroppo reca con sé anche molte conseguenze negative: lo sta scoprendo a proprie spese Billie Eilish, probabilmente la cantante più in vista e maggiormente chiacchierata degli ultimi anni. La giovane artista ha infatti pronunciato un discorso molto commovente ai BRIT Awards 2020, affermando di sentirsi molto odiata recentemente.

Eilish ha vinto il premio della categoria International Solo Female Artist, ma durante la cerimonia è scoppiata a piangere con la statuetta in mano. Una scena che fotografa in negativo un momento straordinario per la ragazza, vincitrice di 5 Grammy Award e che da poco ha pubblicato la canzone che fa da tema al nuovo film di James Bond, No Time To Die.

Nonostante ciò, Billie ha rivelato al pubblico dei BRIT Awards che ha abbandonato tutti i social media dopo essere stata coperta di insulti e messaggi di odio.

Prima di essere abbracciata da Mel C, che presentava il premio, la cantante ha affermato: “Voglio dire qualcosa che stavo pensando proprio due secondi fa. Mi sono sentita molto odiata recentemente e lo stare su questo palco, vedere tutti questi sorrisi nei miei confronti mi ha fatto venire voglia di piangere, proprio ora. Per questo vi ringrazio“.

Già martedì mattina, durante un’intervista, Billie aveva svelato di essersi presa una pausa dai social e di temere particolarmente il clima di odio che si respira sul web: “Ho smesso di leggere i commenti perché mi stanno rovinando la vita. È strano, più le cose vanno bene più la gente ti odia. Internet è davvero solo un gruppo di troll. Il problema è che molti di loro sono divertenti ed è per questo che nessuno si ferma“.

Seguici anche su Google News!

Credits foto:

  • Instagram Grammy Awards