Borse di marca: i brand più famosi e i grandi classici

Da Bottega Veneta a Prada, passando per Chanel ed Hermès, le it bag che fanno battere il cuore delle fashion addicted.

Moda

Storia

Borse di marca, oggetti del desiderio e non solo per fashion victim: i brand più famosi, come Chanel ed Hermès, hanno creato negli anni dei grandi classici che non smettono di far battere il cuore delle patite di moda.

Non risentono del passare del tempo, non sono soggette al cambiare degli stili, resistono salde in cima alle wish list di mezzo mondo: ecco le it bag dei nostri sogni tra le borse di marca più celebri.

Bottega Veneta

Sinonimo di manifattura impeccabile e lusso esclusivo. Fondata nel 1966, la maison vicentina è una delle più sublimi espressioni del Made in Italy artigianale declinato in materiali nobili tra meravigliosi capi d’abbigliamento e originali accessori in pelle intrecciata, da sempre fiore all’occhiello della griffe e inconfondibile marchio d’eleganza.

Il grande classico: Cabat

Bottega Veneta Cabat  (6.500 euro)

È una borsa abbastanza recente ma già molto conosciuta e richiesta. È una shopping bag molto capiente fatta di pelle o tessuto intrecciati: si tratta della famosa trama intrecciata di Bottega Veneta, trasformata in borsa dal direttore creativo Tomas Maier. La lavorazione – completamente artigianale – è molto particolare e laboriosa.

Chanel

Tanti i pezzi cult della Maison francese a cui si devono alcune delle creazioni più rivoluzionarie della storia della moda e del costume e tante le borse Chanel, vero e proprio oggetto del desiderio al centro delle whishilist di fashion addicted e non solo.

Il grande classico: 2.55

Chanel 2.55 (4.800 euro)

Creata a febbraio del 1955 da Gabrielle Chanel, la 2.55 è un accessorio che permette di tenere libere libere le mani, grazie alla tracolla intrecciata con le maglie di una catena e strisce di cuoio per consentire di portarla sulla spalla. Il matelassage è ispirato al mondo equestre che le era caro, la fodera di pelle granata ricorda la divisa dell’orfanotrofio di Aubazine in cui era cresciuta, la chiusura a tornello viene detta “Mademoiselle”. Ogni stagione, Karl Lagerfeld l’ha reinterpreta con materiali diversi, fermagli bijoux o matelassage a galloni.

Dior

Le borse Dior sono it bag preziose e pregiate, sinonimo di lusso e di alto artigianato. Alcuni modelli sono diventati ormai delle vere e proprie icone, declinate di stagione in stagione e nelle diverse collezioni, in svariate versioni, differenti per dimensioni, materiali e lavorazioni.

Il grande classico: Lady Dior

Lady Dior (3.350 euro)

Creata nel 1994 negli atelier Dior e ribattezzata nel 1996 in omaggio alla principessa Diana, che durante una visita a Parigi si era innamorata di questo accessorio unico.H a costruito la sua identità attorno ad alcuni codici emblematici della Maison, come le impunture cannage, motivo caratteristico di Dior, formate da una rete di cuciture oblique e perpendicolari, o l’impugnatura a forma di archetto, simbolo di un gesto femminile ed elegante.

Fendi

Vanto del Made in Italy sin dal 1926, quando Edoardo e Adele Fendi aprono la loro boutique di pelletteria e pellicce in via del Plebiscito a Roma: protagonista di spicco della moda internazionale grazie anche alla guida di Karl Lagerfeld che ha collaborato con la maison per oltre 50 anni.

Il grande classico: Baguette

Fendi Baguette (esaurita su farfetch.com)

Creata nel 1997 da Silvia Venturini Fendi, è una delle borse di marca che negli anni ha conosciuto più varianti, declinata come è stata in infinite versioni e declinazioni. Tra i modelli Baguette Fendi spicca la versione Selleria in cuoio romano, del 2013, interamente cucita e realizzata a mano in ogni sua parte, incredibile capolavoro della maison. Ogni singolo modello è contraddistinto da una numerazione progressiva impressa sulla placca in argento all’interno.

Gucci

Fondata a Firenze nel 1921, l’azienda ha fatto di creatività, innovazione e artigianalità italiana i suoi tratti distintivi. Brand più amato dai millenial, conosce un’era pre e una post Alessandro Michele.

Il grande classico: Bamboo Bag

Gucci Bamboo Bag (2.190 euro)

Classico tra i classici, è una it bag che ha segnato la storia del costume e della moda. Creata nel 1954, ha esordito  al cinema al braccio di Ingrid Bergman, in Viaggio in Italia di Roberto Rossellini. È stata reinterpretata nel 2010 da Frida Giannini: alla New Bamboo viene aggiunta una tracolla metallica, con parti in pelle e alcuni dettagli in Bambù, per richiamare il manico.

Hermès

Tra le borse di marca più conosciute al mondo e tra quelle più costose, ci sono la Kelly e la Birkin di Hermès, entrambe ispirate e dedicate a due famose attrici del passato. Non si indossano solo per essere alla moda ma per ribadire il privilegio di possedere oggetti prestigiosi, che faranno impazzire i collezionisti, gli amanti di Hermès e le donne di tutto il mondo.

Il grande classico: Kelly

Hermès Kelly 32 Retourne (12.085 su farfetch.com)

La Kelly fu inventata nel 1956 ed è dedicata all’attrice e poi principessa di Monaco, Grace Kelly, che ne aveva tantissimi modelli. Ha una forma leggermente trapezoidale, i manici corti e la pattina viene chiusa da due fascette in pelle dritte.

Louis Vuitton

Dalla Steamer bag realizzata per la prima volta nel 1901 (e di cui, ancora oggi, si producono nuove versioni) a oggi, Louis Vuitton realizza veri e propri status symbol molto prima che it-bag. Si tratta di modelli che affondano le loro radici nel secolo scorso, copiati e falsificati come nessun altro al mondo tanto da essere ormai inflazionati.

Il grande classico: Neverfull

Louis Vuitton Neverfull GM (1.040 euro)

Tote bag introdotta solo nel 2007, è divenuta in breve tempo una dell it bag più desiderate al mondo. Viene declinata in diversi materiali, dalla tela Monogram a quella Damier Ebien e Damier Azur, fino alla pelle Epi in differenti colori. Dalla forma trapezoidale, la Neverfull si riconosce subito per i laccetti che pendono da entrambi i lati, che grazie a un moschettone chiudono in maniera originale la borsa.

Prada

Guidato da Miuccia Prada, è uno dei marchi Made in Italy più noti al mondo, un’incontestabile fucina di nuove tendenze che vanno ben oltre la stagionalità delle mode. In ogni collezione la stilista riesce a dosare perfettamente grande gusto estetico con un certo rigore intellettuale.

Il grande classico: Galleria

Prada (Courtesy Press Office)

Rilanciata nel 2012 per celebrare l’inaugurazione del nuovo negozio nella Galleria Vittorio Emanuele a Milano, la Galleria è una delle borse di marca sinonimo di raffinatezza ed eleganza: il modello è molto semplice, ma anche comodo, dalla forma trapezoidale proposto in molti colori diversi. Tantissime le tonalità in tinta unita, bellissime le varianti bicolor realizzate in pelle Saffiano, il materiale più amato dalla maison Prada, ma anche nelle edizioni limitate in struzzo e coccodrillo.