Cara Delevingne e Ashley Benson inseparabili alla Milano Fashion Week

Le due attrici, che si sono conosciute sul set di un film nel 2018, sono apparse molto affiatate e hanno catturato l'attenzione dei fotografi.

Pubblicato il 25 febbraio 2020

Si era persino vociferato di un matrimonio, poi smentito dalle dirette interessate, ma a quanto sembra le giornate milanesi hanno confermato lo splendido stato di salute del rapporto tra Cara Delevingne e Ashley Benson.

Le due attrici e modelle, rispettivamente di 27 e 30 anni, sono state ospiti della Milano Fashion Week appena conclusasi, nonostante il Coronavirus abbia cercato in tutti i modi di sabotare l’appuntamento fashion.

Poco sorprendentemente la coppia è stata la più bersagliata dai fotografi, anche grazie agli splendidi abiti indossati. Cara e Ashley sono sembrate molto affiatate ai presenti: in prima fila durante le passerelle, l’attrice apparsa in Suicide Squad era concentrata con lo sguardo sugli abiti che sfilavano, ma con la mano cercava in continuazione la compagna, che tutti ricordiamo nel cast di Pretty Little Liars.

Inoltre le due non si sono limitate a frequentare la zona della Fashion Week, ma hanno girato per la città, costantemente mano nella mano.  Un segnale importante, in quanto per la Delevingne si tratta della relazione più importante dopo la fine del rapporto con St. Vincent, durato 18 mesi tra il 2015 e il 2016.

L’incontro con l’attuale compagna, che era anche nel cast dello “scandaloso” film Spring Breakers, è avvenuto sul set del film Her Smell, biopic fittizio di una cantante sopra le righe e decisamente trasgressiva, interpretata da Elizabeth Moss.

Visualizza questo post su Instagram

My better half

Un post condiviso da Ashley Benson (@ashleybenson) in data:

Da allora le due sono inseparabili e il loro legame è destinato a durare, considerando anche il mistero del finto matrimonio inscenato ad agosto dell’anno scorso. A dicembre Cara ha dedicato un toccante messaggio su Instagram alla fidanzata, in occasione del suo compleanno: la Benson viene descritta in poche righe come “un rifugio. Mi lasci essere stupida, selvaggia, mi rendi libera, sicura e curiosa. Mi sento come se ti avessi conosciuta già durante la mia vita e sono così orgogliosa di vederti crescere nella donna che hai sempre sognato di essere.”

Seguici anche su Google News!