Fascinator, come indossare il copricapo “reale”

Come completare il look con il copricapo amato da Kate Middleton e Meghan Markle

Pubblicato il 1 febbraio 2020

Se avete studiato attentamente i look di Kate Middleton e di Meghan Markle, con ogni probabilità sapete già cos’è un fascinator: ma in quali occasioni e come indossare il copricapo “reale”, perfetto per sostituire il cappello negli outfit da cerimonia con un tocco di leggerezza?

Questo accessorio “affascinante”, del resto, è una popolare alternativa al cappello di cui è impossibile non innamorarsi. Sebbene in passato sia stato considerato datato da alcuni, con le Duchesse in prima pagina sulle riviste di moda è tornato a spopolare. Ed è ancora una maniera incredibilmente elegante per aggiungere un po’ di colore o un dettaglio chic a un look formale.

Non sappiamo se Meghan nella sua nuova vita canadese lontana da occasioni come parate, corse di cavalli, incontri con capi di stato stranieri avrà modo di indossarlo. Tuttavia la nostra redazione ha pensato a una breve guida per tutte quelle che vogliono portare un tocco “regale” nel proprio look.

Letizia e Kate: look a confronto
Letizia Ortiz e Kate Middleton (foto Getty Images)

Cos’è?

Il fascinator non è altro che un piccolo cappello, spesso dotato di veletta o decorazioni come fiori o piume, da indossare al lato della testa, sulle “23”.

Indossato già alla corte di Maria Antonietta, nel corso tempo è diventato sempre più iconico, realizzato con colori o applicazioni simboliche. Celebre il caso della Duchessa del Devonshire, che progettava copricapi meravigliosamente elaborati nel tentativo di sostenere Earl Grey nella sua corsa per il Primo Ministro.

In Inghilterra (e non solo), fa oggi parte degli accessori tradizionali tra cui scegliere per eventi formali come i matrimoni o Ascot, mentre star eccentriche come Lady Gaga si divertono a indossare creazioni che sfidano la forza di gravità.

Il look di Meghan alla parata per la regina
Meghan Markle al Trooping The Colour (foto Getty Images)

Come indossare il fascinator

  • Il fascinator è molto più leggero di un cappello e va fermato sulla testa con una fascia per capelli, un pettine o una clip che fanno di solito parte della creazione.
  • Specialmente chi non ha un viso simmetrico deve fare attenzione al posizionamento. Posizionatelo in questo modo: 1. Sul lato della testa; 2. Inclinato leggermente in avanti; 3. In linea con un occhio; 4. Appena sopra la fronte. Naturalmente potete utilizzarlo per coprire il vostro lato peggiore, sempre che ne abbiate uno!
  • Il fascinator si indossa sopra la riga dei capelli.
  • L’acconciatura deve essere abbastanza semplice, per un senso di misura e per non rubare i “riflettori” al copricapo. Perfetti uno chignon basso o una coda di cavallo.
  • Lavate i capelli il giorno prima di indossarlo, e non il giorno stesso. Per aumentare la presa del pettine è possibile spruzzare un po’ di lacca sui capelli prima di inserirlo.
  • Ricordate sempre di controllare anche da dietro che il fascinator sia perfettamente posizionato.
  • Il fascinator è un accessorio importante, ma non dovrebbe distrarre dall’abito, piuttosto dovrebbe essere complementare al look.
  • Se il fascinator è molto elaborato, con piume o fiori, meglio che sia abbinato a un abito semplice.
  • Non siate ossessionate dalla corrispondenza dei colori tra cappello e vestito. Cercate, invece, un colore complementare o anche una tonalità leggermente diversa da quella dell’abito.
Seguici anche su Google News!

Storia

  • Come Vestirsi