Monica Bellucci: la paura di interpretare Maria Callas a teatro

L'attrice racconta la vita della cantante attraverso sue lettere personali.

Pubblicato il 2 marzo 2020

Monica Bellucci ha raccontato alla testata francese France24 la sua paura di interpretare a teatro Maria Callas. Lo spettacolo Maria Callas: Lettres et Memoirs ha debuttato lo scorso novembre e chiuderà la prima parte della tournè il prossimo 28 marzo al teatro Bouffes Parisiens di Parigi. La piece si ispira all’omonimo libro che racchiude scritti della cantante. La diva italiana, alla sua prima esperienza teatrale, racconta la differenza tra il girare un film e rapportarsi dal vivo con il pubblico. La Bellucci, in questo mondo da quasi quarantanni, ha accettato questa nuova sfida con coraggio e racconta di aver ancora paura del palcoscenico.

L’ho considerato un vero e proprio salto nel vuoto” dice a proposito del teatro la bella Monica Bellucci, madre della neo modella Dolce & Gabbana, Deva Cassel. Lo spettacolo si basa sulla lettura e interpretazione di alcune lettere e scritti personali della più grande cantante d’opera dei nostri tempi. Dall’infanzia modesta, al grande successo, fino al tormentato amore con Aristotele Onassis.

Ho detto ‘si’ mio malgrado, mi si uscito spontaneamente, come se non avessi tempo per rifletterci. Ho trovato il progetto seducente e soprattutto questa donna mi affascina. Ciò che mi coinvolge della Callas è una certa duplicità tra la diva e la donna, capace di amare con la purezza di un bambino“.

Riguardo la nuova esperienza, Monica precisa che recitare in un film ti protegge da tutto, perché, a differenza del teatro, non hai l’immediata reazione del pubblico.

Credo che questo mestiere lo fai anche per provare dei brividi. Ed è sicuro che per me, il teatro, sarà un vero brivido. Quando hai paura significa che sei sulla strada giusta. Quando si fa un film, è come se si fosse protetti dal mondo esterno. Con il teatro, si respira nel pubblico e il pubblico ti respira. C’è un contatto diretto, non lo avevo mai provato“.

Storia

  • Vip