Dalla combinazione di prodotti di altissima qualità e della sapienza dell’arte pasticcera siciliana nasce un panettone artigianale tra i migliori del Natale 2018: il panettone siciliano di Di Stefano Dolciaria. È giunto il momento di sfatare il luogo comune che i migliori panettoni si producano solo a Milano.

La ricca linea di panettoni artigianali Di Stefano nasce a Raffadali in provincia di Agrigento ed è composta da 10 gusti tutti siciliani confezionati in latte di design. Certamente più di un’alternativa al conterraneo panettone Fiasconaro firmato Dolce&Gabbana.

La Linea di prodotti di Di Stefano Dolciaria

La Linea di prodotti di Di Stefano Dolciaria

La Pasticceria Siciliana Di Stefano nasce nel 1986 grazie a Paolo Di Stefano che con i figli Enzo, Benvenuto e Settimio avvia un piccolo laboratorio di pasticceria artigianale a conduzione familiare. La filosofia è quella di rifarsi alle ricette della più antica tradizione dolciaria siciliana e, al tempo stesso, di spingersi oltre con l’introduzione di prodotti meno tradizionali, come appunto il panettone, ma utilizzando solo ingredienti genuini e accuratamente selezionati.

Enzo Di STEFANO con il piatto cadeau di Andrea Branciforte e il panettone magnum

Recensione del Panettone di Stefano

Perché il panettone siciliano Di Stefano si distingue? La risposta è semplicissima: alla ricetta lombarda è stata aggiunta l’eccellenza delle migliori materie prime siciliane e la preparazione, realmente artigianale, richiede 4 giorni. A beneficiarne non è solo il gusto (equilibrato e armonioso nella combinazione tra base e farcia) ma anche l’olfatto (all’apertura della confezione si è pervasi dal profumo delicato e persistente delle materie prime utilizzate per la farcia), la vista (il panettone è bello all’esterno grazie alla sontuosa glassa e succulento all’apertura grazie alla ricca farcia e alla lievitazione perfetta) e il tatto (le dita affondano perfettamente nell’impasto soffice, vaporoso e leggero).

La latta salva freschezza realizzata da Alice Valenti è un oggetto di design da conservare

Panettone Di Stefano: gusti e caratteristiche

La linea di panettoni Di Stefano è caratterizzata dall’uso di uova fresche, burro italiano, acqua oligominerale e una lavorazione artigianale dalla miscelazione degli ingredienti al confezionamento. Rispetto ai comuni panettoni non hanno emulsionanti, conservanti (vanno consumati massimo entro un mese). Il plus rispetto al panettone classico sono le farciture: ben 10 gusti tutti fatti con prodotti siciliani, dal pistacchio alle mandorle, dalle arance al cioccolato.

I panettoni Di Stefano nelle confezioni con carretti siciliani

Le linee di prodotto sono 4 e si possono acquistare in punti vendita selezionati in tutta Italia e sull’e-shop aziendale.

  1. Panettoni gourmet medio da 750 gr e big da 1 kg disponibili in 10 gusti (mela, semplice siciliano, cioccolato siciliano, pistacchio siciliano, mandorlato siciliano, pera & cioccolato, albicocca, carrubo arancia & cioccolato, pesca, classico siciliano). Prezzi da 19 a 24,50 euro.
  2. Panettoni gourmet Mignon da 200 gr disponibili in 8 gusti (mela, semplice siciliano, cioccolato siciliano, pistacchio siciliano, mandorlato siciliano,  pera & cioccolato, albicocca, carrubo arancia & cioccolato).
  3. Special Christmas Edition firmata dall’artista Alice Valenti panettone da 1 kg disponibile in due gusti pistacchio siciliano e carrubo arancia & cioccolato. Prezzi da 37 a 40 euro.
  4. Special Christmas Edition firmata dal designer Andrea Branciforti è il re dei panettoni disponibile in versione da 3 kg (prezzo 88 euro) o 5 kg (prezzo 140 euro) in 3 gusti: mela, classico siciliano e carrubo arancia & cioccolato.

Panettone di design firmato Alice Valenti

L’artista che al suo attivo vanta molte collaborazioni nella moda e nel design, tra cui la realizzazione dei Frigoriferi d’Arte Smeg firmati Dolce&Gabbana, si è formata presso la bottega del Maestro di pittura del carretto siciliano, Domenico di Mauro.

L’artista Alice Valenti con la latta disegnata per Di Stefano

Ha realizzato una latta d’autore salva freschezza con soggetto la Sicilia e i suoi eroi epici: «Per Di Stefano – racconta la Valenti – ho realizzato la grafica della latta, contenitore classico del loro panettone, prendendo ispirazione dall’Opera dei Pupi. Ho immaginato d’inserire, in una selva stilizzata di fichi d’india e agavi – piante tipiche della flora siciliana e mediterranea – tre medaglioni che raffigurano i personaggi-archetipi dell’opera dei pupi: il moro, il cavaliere e la dama».

Panettone Magnum Di Stefano firmato Andrea Baranciforti

La tradizione epico-cavalleresca ritorna nel piatto disegnato da Andrea Branciforti e realizzato in laminam, materiale ceramico utilizzato per top da cucina e rivestimenti interni e pareti ventilate.

Andrea Branciforti e il piatto cadeau realizzato per Enzo Di Stefano

«Ho voluto – racconta Andrea Branciforti – che il piatto fosse di colore Nero Assoluto (della serie Collection) e il disegno serigrafato a bassa temperatura a monocromia bianca, così da riprendere l’idea di uno schizzo a gessetto sulla lavagna. Per il soggetto – un unico volto stilizzato, nato dall’accostamento dei tratti somatici di Angelica e Orlando mi sono rifatto ai protagonisti-archetipi dei romanzi epico-cavallereschi di Boiardo e Ariosto. Sono fiero di questo progetto che sarà presentato durante il Salone del mobile 2019».