Paris fashion week 2021: il meglio dell'Haute Couture per la primavera estate

La Paris fashion week 2021 ha portato in passerella le proposte per la Primavera Estate 2021: tutte le sfilate sono state visibili in digitale, a causa delle disposizioni in termini di salute e sicurezza

Pubblicato il 2 febbraio 2021
Moda

Nonostante la Pandemia la moda ha trovato il modo di non fermarsi. Nessuno meglio dell’industria fashion può insegnare che questi sono i tempi in cui bisogna reinventarsi e stare al passo con la tecnologia. L’Haute Couture è tornata in passerella sfruttando il digitale e presentando le nuove collezioni in vista della primavera-estate 2021. Per la Paris fashion week 2021, 71 case di Alta Moda hanno proposto le loro creazioni, visibili principalmente in streaming.

Dal 19 al 24 gennaio 2021 è andato in scena il menswear, mentre dal 25 fino al 28 gennaio gli occhi sono rimasti puntati sulla Couture. La Paris fashion week 2021 è arrivata sull’onda del successo digitale delle sfilate di settembre e ottobre 2020, e si è prefissata l’obiettivo di replicare (se non addirittura sorpassare) il successo di visualizzazioni ottenuto sulla piattaforma di streaming sviluppata in collaborazione con Launchmetrics. Tra i brand principali che hanno dato lustro alla settimana della moda parigina ci sono tutti i big del settore.

Telecamere puntate anche sulle tendenze per quanto riguarda make up e capelli: a tornare protagonista è stato il trucco effetto nude con focus sugli occhi e l’effetto smokey eyes. Per le acconciature invece, torna in voga la frangia cortissima e definita (quasi geometrica), e il “mullet”, il taglio scalato che andava di moda nei gloriosi anni ‘80.

Valentino e i tacchi scultura

Valentino Haute Couture Primavera Estate 2021
Valentino Haute Couture Primavera Estate 2021

Valentino ha presentato la sua collezione Primavera/Estate 2021 con modelle su tacchi che si potrebbero definire sculture: altissimi e preziosi come dei gioielli, in un trionfo di colori fluo e paillettes, linee pulite e colori a tinta unita.

Fendi con Kim Jones

Fendi Haute Couture Primavera Estate 2021
Fendi Haute Couture Primavera Estate 2021

Fendi ha visto il debutto di Kim Jones come designer della linea couture. La collezione per la Primavera/Estate 2021 è ispirata a Virginia Woolf e all’Inghilterra di inizio secolo: mantelli, cristalli e look androgini.

Armani, Omaggio a Milano

Armani Haute Couture Primavera Estate 2021
Armani Haute Couture Primavera Estate 2021

Armani ha presentato un’intera collezione dedicata a Milano, città strategica per il commercio e la moda, in cui il brand risiede dal 1975. La collezione è stata presentata a Palazzo Orsini, con una palette di colori brillanti che spazia dal rosso magenta al verde acqua, blu di Prussia e blu cobalto, fino al raffinatissimo greige, (che fonde assieme il grigio e il beige), colore per cui Armani è stato un pioniere fin dal 1980, tanto da essere definito “il re del greige”.

Chanel, i protagonisti sono i fiori

Chanel Haute Couture Primavera Estate 2021
Chanel Haute Couture Primavera Estate 2021

Il 26 gennaio sul sito della maison è stato presentato il film della sfilata diretto da Anton Corbijn. A colpire nel segno è stato l’abito con corpetto e gonna con applicazioni floreali fatte a mano. Sulla passerella cosparsa di petali, non poteva mancare l’anima di Chanel, ovvero l’iconico tweed proposto con fili in lurex e pailettes.

Dior, ispirazione dai tarocchi

Il brand ha presentato la collezione realizzata dal direttore creativo Maria Grazia Chiuri, che ci riporta indietro negli anni ‘40 quando giravano voci sulla superstizione di Christian Dior, che compiva veri e propri rituali prima di ogni sfilata interrogando anche i tarocchi per sapere come sarebbero andate le sue collezioni. La sfilata ha letteralmente vestito tutti i personaggi del mazzo di carte: dalla Papessa al Matto, dall’Imperatrice alla Giustizia. Pantaloni a vita alta che arrivano alle caviglie, abiti in stile impero e lavorazioni in jacquard.

Giambattista Valli, bellezza ed entusiasmo

La maison ha presentato abiti leggeri ma allo stesso tempo vaporosi, i capelli cotonati come negli anni ‘60 e un make up che ha trasformato le modelle in attrici di un’epoca lontana. Perché come lo stesso stilista ha spiegato, in questo particolare momento storico ci vuole bellezza ed entusiasmo.

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Moda Primavera Estate
  • Sfilate di moda