Pasta senza glutine: 7 marche migliori

Dalla redazione una selezione attenta di prodotti gluten free di qualità che arrivano da brand specializzati e main stream.

Cucina

Storia

La celiachia, un’intolleranza al glutine più o meno grave, si combatte a tavola eliminando dall’alimentazione i cereali che lo contengono, come frumento, segale, farro e orzo: le migliori marche di pasta senza glutine, dunque, sono a base di farina di mais, di riso, di quinoa e di cereali naturalmente gluten free. Tra le ultime alternative sul mercato, si stanno diffondendo sempre più la pasta ai legumi e al grano saraceno.

Come ogni celiaco sa, però, non è così facile trovare pasta senza glutine dal sapore e dalla consistenza ottimali come nelle paste artigianali o integrali, in grado di accontentare non solo le esigenze della salute, ma anche quelle del palato.

Per questo, la redazione di DireDonna è andata alla ricerca della migliore pasta senza glutine, tra aziende storiche, brand disponibili sulla grande distribuzione e proposte di nicchia.

Ecco 7 paste gluten free da non perdere, in una lista in ordine alfabetico, del tutto personale e senz’altro parziale per ragioni di sintesi.

  1. Farabella. Lo stabilimento di Fara San Martino (CH) propone un assortimento davvero vasto di pasta senza glutine in farina di mais e di riso: gnocchi di patate, pasta lunga, pasta corta, a nido, formati speciali e pasta regionale come orecchiette, cavatelli, strozzapreti e trofie. Disponibili anche 5 formati al grano saraceno, tra cui gli imperdibili pizzoccheri, e la linea Bio.
  2. Felicia. Di mais e riso integrale, di grano saraceno, di ceci bio, di fagioli mung bio, di lenticchie gialle bio, di lenticchie rosse bio, di piselli verdi bio: insomma, un arcobaleno di paste per accontentare le esigenze e i gusti di tutti arriva dal band pugliese che sta conquistando il mercato con la varietà delle sue proposte.
  3. Garofalo. “Il gusto è un diritto”, recita lo slogan con cui il pastificio di Gragnano accompagna le linee gluten free, quella in farina di mais e riso integrale, che comprende gnocchi e pasta corta e lunga in diversi formati, e quella con un saporito mix di legumi e cereali (ceci e lenticchie, grano saraceno, teff, mais, sorgo e amaranto.
  4. Lo Scoiattolo. Voglia di pasta fresca? Dal raviolificio di Lonate Ceppino (VA), oltre ai fusilli ai legumi, arrivano altri quattro formati di pasta fresca senza glutine da “leccarsi i baffi”: Tortellini al prosciutto crudo, Ravioloni ricotta e spinaci, Spaghetti alla chitarra, Tagliatelle all’uovo.
  5. Massimo Zero. Dal cuore dell’Alto Adige, una delle migliori paste gluten free in assoluto che, con un metodo artigianale e l’essiccazione lenta, a basse temperature, garantisce un sapore intenso. Ben 29 le proposte, tra pastina, pasta corta, lunga, a nido, all’uovo, specialità come le lasagne e addirittura 6 tipi di gnocchi
  6. Rummo. Nell’Olimpo della pasta senza glutine impossibile non annoverare Rummo, che è tenace e gustosa proprio come la pasta tradizionale, grazie al “Metodo di lavorazione al vapore”, che amalgama gli ingredienti fino a ottenere un impasto morbido e bilanciato, e alla trafilatura al bronzo. Otto i formati per accontentare i gusti di tutti. Tra le alternative adatte a chi soffre di celiachia anche la nuova linea realizzata con farine a base di legumi e riso integrale: Pasta ai Ceci di Toscana e Riso Integrale e Pasta alle Lenticchie Rosse e Riso Integrale in quattro formati.
  7. Schär. L’azienda, tra i leader del settore dei prodotti senza glutine, ha un’offerta – neanche a dirlo – vastissima. La nostra redazione segnala gli gnocchi, davvero buonissimi, e le proposte di piatti pronti (è tra i pochi ad averli in catalogo) come lasagne e cannelloni da scaldare e mangiare quando il tempo per cucinare è poco.