Come si cucina il farro perlato: tutti i consigli utili

Pubblicato il 23 giugno 2020
[INFORICETTA]

Sempre più presente sulle nostre tavole, il farro perlato è un cereale gustoso, versatile, perfetta alternativa a pasta e riso, con tempi di cottura più rapidi rispetto al cereale integrale e poche calorie: dalla nostra redazione, tutti i consigli su come si cucina, con le ricette più sfiziose per portarlo in tavola.

Ma cos’è di preciso il farro perlato? Presto detto. Il farro è un cereale antichissimo, che si presenta in natura “vestito” di una pellicola esterna chiamata glumetta, ricca di fibre, ma anche di vitamine e minerali. Con questa pellicola, il cereale è molto nutriente, ma deve anche subire una cottura particolarmente lunga. Per questo in commercio si trovano due varianti più diffuse, il farro decorticato e il farro perlato. Il primo è solo privo della glumetta; il secondo è sottoposto a un ulteriore processo di raffinazione, simile a quello del riso e dell’orzo.

I chicchi del farro, dopo la perlatura, appaiono più chiari, sono più digeribili e cuociono in fretta.

Farro perlato: proprietà, calorie e valori nutrizionali

Il farro, anche quello perlato, contiene glutine, e dunque non è adatto a una dieta per celiaci. Le sue caratteristiche sono simili a quelle del frumento. Generalmente, 100 g di prodotto offrono 352 calorie e:

  • Grassi 1,7 g, di cui acidi grassi saturi 0,4 g
  • Carboidrati 71 g, di cui zuccheri 1,1 g
  • Fibre 7 g
  • Proteine 14 g
  • Sale 0,06 g.

Il farro è un potente antiossidante, aiuta a regolare l’attività dell’intestino, regala grazie alle fibre e alle proteine un senso di sazietà duraturo, fornisce carboidrati di buona qualità, che non appesantiscono.

come si cucina il farro perlato

 

Come si cucina il farro perlato

Questo cerale si cucina principalmente in insalata estive, con verdure, legumi, carne o pesce, o in zuppe e minestre, perfette per l’inverno.

Il farro perlato, a differenza di quello integrale e decorticato, non deve essere messo in ammollo prima della cottura, e cuoce generalmente in 15/20 minuti, in base al prodotto. A tal proposito, il nostro consiglio è di preferire prodotti bio e di seguire sempre le indicazioni della confezione.

Il farro può essere cotto con altri ingredienti (cipolla, legumi, verdure, odori) per realizzare zuppe e minestre, oppure bollito in acqua salata, proprio come la pasta, scolato e condito. Per un’insalata di farro estiva, basta riporre il piatto in frigorifero come si farebbe per l’insalata di riso. In questa maniera, diventa una portata perfetta per gite e pic nic.

Ecco, ora, tre ricette sfiziose e veloci da preparare, per tutti i gusti.

Farrotto con zucchine e zafferano

Ingredienti

  • 300 g di farro perlato
  • 700 g di zucchine
  • 1 cipolla
  • 1 bustina di zafferano
  • 150 ml di latte
  • olio extravergine di oliva, parmigiano, erba cipollina, sale e pepe

Procedimento

  1. Lessate il farro in acqua.
  2. Nel frattempo fate rosolare la cipolla nell’olio, aggiungete le zucchine a rondelle, fate cuocere 10 minuti, aggiungere lo zafferano sciolto in poca acqua di cottura, sale e pepe.
  3. Dopo 5 minuti aggiungete il bicchiere di latte, il farro scolato e fate saltare per qualche minuto.
  4. Mantecate con parmigiano e servite con una spolverata di erba cipollina tritata.

Farro, fagiolini e soia

Ingredienti

  • 300 g di farro perlato
  • 80 g di germogli di soia
  • 250 g di fagiolini
  • 3 uova
  • 1 peperone
  • 1 cipolla
  • salsa di soia, olio extravergine di oliva, sale e pepe

Procedimento

  1. Fate bollire i fagiolini, scolandoli al dente.
  2. Nel frattempo lessate il farro.
  3. Rompete le uova in una padella oliata e strapazzatele.
  4. In un’altra padella rosolate la cipolla in olio, aggiungete un peperone a striscioline e fate saltare a fuoco vivo.
  5. Aggiungete germogli di soia, il farro, i fagiolini e salsa di soia.
  6. Cuocete un paio di minuti e aggiungete le uova strapazzate.

Zuppa di farro e ceci

Ingredienti

  • 150 g di farro perlato
  • 1 barattolo di ceci
  • 100 g di passata di pomodoro
  • 1 cipolla, 1 carota, 1 costa di sedano
  • 40 g di pancetta tesa
  • olio extravergine di oliva, sale e pepe

Procedimento

  1. In una padella oliata fate appassire un tritato di cipolla, sedano e carota, aggiungendo pancetta frullata finché il grasso non si è sciolto.
  2. Unite un bicchiere di passata di pomodoro e fate insaporire per 5 minuti.
  3. Versate il farro e un litro di acqua calda.
  4. Quando è quasi cotto aggiungete un barattolo di ceci precotti, per metà interi e per metà passati.
  5. Mescolate e servite il piatto caldo.
Zuppa di farro
Seguici anche su Google News!

Storia

  • Primi Piatti
  • Ricette light