Sarah Ferguson ha parlato delle sue figlie, la Principessa Beatrice e la Principessa Eugenie, raccontando delle loro disabilità durante la crescita nonostante l’istruzione di prim’ordine.

La Duchessa di York, tornata alla ribalta sulla stampa dopo il matrimonio della Principessa Eugenie lo scorso 12 ottobre, ha appena lanciato una campagna di raccolta fondi per il suo ente di beneficenza Street Child, esortando il pubblico a donare per permettere a tutti i bambini di avere un’istruzione adeguata.

Sarah Ferguson, che ha avuto le sue due figlie con l’ex marito il Principe Andrea, ha raccontato alla stampa, durante la presentazione del suo ente benefico, dei loro problemi nonostante una “educazione di lusso“: “Il mio lavoro mi ha salvato la vita, mi ha tenuta con i piedi per terra“.

La Principessa Beatrice, Sarah Ferguson e la Principessa Eugenie (foto Getty Images)

Sarah Ferguson si riferisce al suo lavoro come educatrice e madrina di enti che si occupano di istruzione dei più piccoli, e ha aggiunto: “Mi ha fatto capire quanto sono fortunate le mie figlie, Eugenie, che ha avuto problemi alla colonna vertebrale, e Beatrice, che è dislessica, nonostante la loro ottima educazione. Quindi perché la scuola e l’istruzione devono essere un lusso per pochi, quando i nostri bambini hanno gli stessi problemi degli altri?“, ha proseguito.

La Principessa Beatrice, Sarah Ferguson e la Principessa Eugenie (foto Getty Images)

Si era parlato già in occasione del matrimonio della Principessa Eugenie dei suoi trascorsi con la scoliosi, e le cicatrici delle varie operazioni erano ben visibili dallo scollo sulla schiena dello splendido abito disegnato da Peter Pilotto. Era stata una scelta della sposa mostrare le cicatrici, simbolo della sua forza e del suo passato difficile, portate come una vera medaglia.

La Principessa Beatrice, da pochissimo innamorata del multi milionario Edoardo Mapelli Mozzi, nonostante i suoi problemi con la dislessia lavora oggi per una importante società inglese che si occupa di intelligenza artificiale.

La Principessa Eugenie e il Principe Andrea (foto Getty Images)

L’appello Count Me In lanciato da Street Child utilizzerà i fondi per acquistare uniformi scolastiche, formare insegnanti e costruire aule per giovani svantaggiati in dieci paesi poveri, dalla Sierra Leone all’Afghanistan.