Torroni artigianali: migliori piemontesi, siciliani e sardi

Lavorazioni tradizionali, ingredienti di qualità, ricette antiche: scopriamo in una breve guida i prodotti da mettere a tavola per Natale e Capodanno.

Cucina

Storia

  • Natale 2019
  • Prodotti alimentari

Prodotti di alta qualità, realizzati da mani esperte in laboratorio con ingredienti naturali e eccellenze del territorio: sono i torroni artigianali, che come il panettone non possono mancare nel menu di Natale e Capodanno, tra cui spiccano i migliori piemontesi, siciliani e sardi.

Alcune tradizioni regionali, infatti, più di altre sono dedite a pasticceria e leccornie in cioccolato e si sono specializzate in questi dolci natalizi così amati da grandi e bambini in tutte le loro versioni.

Non c’è casa, del resto, in cui non si consumi sotto le feste l’eterna e strenua battaglia tra chi vuole il torrone bianco e chi preferisce quello al cioccolato. Il torrone bianco, duro o morbido, impasto di albume d’uovo, miele, zucchero, con mandorle e noci, ricoperto da due strati di ostia, è quello più tradizionale e antico, mentre quello in cioccolato o ricoperto è una delle versioni contemporanee.

E voi per quale parteggiate? Nel dubbio, meglio puntare sul torrone artigianale, scegliendo tra i migliori che sono soprattutto piemontesi, siciliani e sardi. Ecco una piccola, parziale e personalissima guida stilata dalla nostra redazione per orientarsi tra le tante proposte.

  1. Antica Torroneria Piemontese. Viene da lontano la sapienza di questo laboratorio che, fin dal 1885, crea dolci d’eccellenza tutti ispirati alla Nocciola Piemonte IGP. Non possono mancare qui le proposte classiche, ma anche tante idee sfiziose alternative come il Torrone morbido con pistacchi e mandorle, all’arancia, alla ciliegia o ancora il Giamaicano al rhum. Via Piana Gallo 48, Grinzane Cavour (CN)
  2. D. Barbero. Antica ricetta del torrone d’Asti e lavorazione artigianale, con cottura in caldaie a vapore per 7 ore circa: il risultato è un torrone friabile davvero speciale, con altissima percentuale di nocciola Piemonte IGP (51%) e miele millefiori selezionato. Via Brofferio 84, Asti
  3. Fiasconaro. Ingredienti scelti e selezionati esclusivamente dalla produzione isolana come zucchero, vaniglia, miele di agrumi, nocciole, stimolano il palato con inaspettate combinazioni di sapori e profumi, mentre la lenta e graduale lievitazione, che giunge naturalmente a compimento nell’arco di trentasei ore, garantisce qualità e fragranza nel pieno rispetto delle tradizioni dolciarie madonite. Il risultato? Il Torrone tenero di produzione artigianale nei gusti: Cioccolato fondente, Pistacchio, Limone, Arancia e Classico. Piazza Margherita Castelbuono (PA)
  4. Caffè Sicilia. Protagonisti dei prodotti del Caffè Sicilia le rinomate mandorle di Noto e il pistacchio di Bronte, che lavorati con miele e zucchero dalla maestria di Corrado Assenza danno vita a torroni classici e imperdibili. A questi si aggiungono il Torrone bianco morbido al pistacchio e scorza d’arancia candita e il Blu Noto, morbido alle mandorle con chicchi di caffè varietà Blue Mountain giamaicano (tostati dal Caffè del Doge di Venezia). Corso Vittorio Emanuele 125, Noto (SR)
  5. Pruneddu. Niente zucchero, glucosio né conservanti per questo prodotto realizzato con materie prime genuine, antiche ricette di famiglia e tecniche tradizionali. Tra le novità non solo il Torrone Bio, ma anche i Torroni Speciali alle mandorle, che si differenziano l’uno dall’altro per il miele sardo monofloreale utilizzato. Tra gusti intensi come quelli al miele Amaro di Corbezzolo, al miele di Castagno, al miele di Cardo, delicati come quelli al miele di Asfodelo, al miele di Arancio, al miele di Lavanda, gusti più aromatici come quelli al miele di Timo e Rosmarino e tanti altri ancora, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Via Porru 13, Tonara (NU)
  6. Antico Torrificio Pili. Ancora in provincia di Nuoro, dove questa azienda produce da oltre un secolo il tradizionale torrone di Tonara con il miele, le noci e le nocciole della regione sarda della Barbagia, selezionando con cura i vari ingredienti. Particolare il Torrone alle mandorle aromatizzato con i sapori tipici del Mediterraneo, realizzato con diversi gusti tutti ispirati alla Sardegna: il mirto, il corbezzolo, la castagna e il limoncello. Località Marti, Tonara (NU)
  7. Grezzo Raw Chocolate. Arriva dalla Capitale, infine, una delle novità dell’anno, il primo torrone di cioccolato crudo al mondo firmato dalla pasticceria crudista Grezzo Raw Chocolate, vegano e disponibile in 4 gusti inediti, tutti biologici, senza glutine e lattosio: Torrone di cioccolato crudo e crema pura di pistacchio, Torrone di cioccolato crudo e nocciole, Torrone doppio cioccolato, Torrone gianduia senza zucchero. Via Urbana 130, Roma

Leggi anche il nostro Speciale dedicato ai migliori prodotti alimentari

Credits foto: