Cappelli da cerimonia: anche se in Italia è un’usanza caduta nel dimenticatoio, per arricchire l’outfit per le occasioni più belle ed emozionanti si possono prendere in considerazione questi accessori. Veri e propri amici della bellezza femminile (gli uomini non possono indossare questo accessorio, in quanto contro il Galateo), i cappelli da cerimonia possono rendere esclusiva ogni mise, trasformando la donna in una dama della Corte della Corona Inglese.

Come tutti gli elementi che arricchiscono lo stile, però, anche i cappelli da cerimonia devono essere scelti rispettando delle regole ben precise, per evitare di esagerare. Ecco, quindi, sette consigli per scegliere ed abbinare a perfezione i cappelli da cerimonia.

Come scegliere i cappelli da cerimonia

  • Materiale dell’abito: un elemento importante da tener presente per scegliere il cappello da cerimonia è il materiale dell’abito che si indosserà. Questo per evitare che, ad esempio, la lucentezza del raso incontri l’opacità del velluto o della lana, creando uno spiacevole effetto visivo.
  • Orario della cerimonia: il secondo carattere da tenere sott’occhio è l’orario in cui si svolge la cerimonia, così da evitare creazioni troppo sontuose per un orario caldo. I cappelli da cerimonia possono essere di diverse forme e dimensioni e, sicuramente, una dimensione più voluminosa ed articolata ben si addice, per esempio, per un evento che, comunque, non richiede grandi movimenti.
  • Budget a disposizione: anche questa è una caratteristica per scegliere i cappelli da cerimonia. Essendo quasi infinite le creazioni, il budget permette di escludere quegli accessori troppo articolati o preziosi, e di conseguenza fuori budget.

Come abbinare i cappelli da cerimonia

  • Dettagli dell’accessorio: se si è scelto un cappello nero con aggiunta di perle bianche, tutto l’outfit dovrà roteare attorno a questi accostamenti di colore. A differenza di molti altri elementi, i cappelli da cerimonia ricoprono un ruolo di guida nell’abbinamento, dunque la sobrietà sarà importante nel vestito e negli altri accessori, che dovranno essere in linea con il cappello.
  • Colore dell’abito: una volta scelto il cappello, è importante optare per un abito più neutro possibile, senza troppi sfarzi; in questo modo si eviterà di apparire estrose o eccessive durante la cerimonia. Il colore, dunque, può spaziare dal color sabbia al nero, toccando anche le sfumature del blu notte o del bianco niveo.
  • Trucco e pettinatura: come già detto, il ruolo principale dell’outfit è ricoperto dal cappello; in questo senso, anche il trucco e la pettinatura dovranno essere pertinenti all’accessorio scelto. Il trucco, in particolare, è preferibile naturale o quanto più soft possibile, così da non caricare eccessivamente il viso. La piega, invece, dovrà essere ben studiata in base all’ampiezza del cappello ed ai capelli che non vengono coperti da esso.
  • Borsa ed altri accessori: orecchini, collane, bracciali ed anelli sono vivamente consigliati, purché di materiali neutri o naturalmente eleganti, come l’argento e l’oro. Anche i punti di luce dovranno essere ridotti all’osso, con al massimo piccoli diamanti che arricchiscano un anello. La borsa, invece, dovrà essere da mano e dalle dimensioni più contenute possibile, così da evitare un sovraccarico dell’outfit.