Esercizi per glutei perfetti? Sono il pallino fisso di molte donne. Quali sono gli esercizi giusti per ottenere un lato B degno di nota, muscoloso ma anche dalle dolci curve?

Per costruire glutei marmorei e dalla bella forma bisogna incrociare almeno due diverse attitudini: gli esercizi giusti per i glutei e una dieta adeguata. Gli esercizi ideali per rafforzare i muscoli dei glutei sono i pesi, gli squat e gli esercizi cardio. Gli squat sono un ottimo modo per cercare di “tirare su” la forma del proprio lato B, in modo tale che non appiattisca. Gli squat possono essere praticati senza l’ausilio di alcuno strumento, tuttavia, se a essi si associano anche i pesi, l’effetto finale sarà migliore.

In palestra, occorre utilizzare il bilanciere più grande, appoggiarlo sulle spalle e regolare bene il peso, in modo tale da non farsi male alle ginocchia e ai legamenti in generale (mai andare oltre le proprie possibilità). A questo punto, col peso sulle spalle, si possono cominciare a praticare gli squat, piegandosi ritmicamente sulle ginocchia.

Con i pesi, è possibile anche praticare squat con una gamba sola e allungando l’altra in maniera alternata, come se si stessero facendo gli affondi sul posto. Infine, salire e scendere dallo step è forse l’esercizio migliore per poter rafforzare i glutei: anche allo step possono essere associati i pesi.

Tra gli esercizi cardio, invece, dobbiamo segnalare in particolar modo la camminata. Camminare in salita si rivela uno dei metodi più efficaci per tonificare i muscoli dei glutei. Allo stesso modo, è possibile utilizzare un tapis roulant che permetta di inclinare il piano. Tuttavia, anche correre o camminare sul piano è un esercizio eccellente per i glutei: se si cammina contraendo i muscoli, l’esercizio avrà più efficacia.

L’approccio nutrizionale, però, sembra essere uno degli elementi fondamentali per avere un lato B davvero perfetto. L’adipe tende ad accumularsi proprio nella zona dei glutei e sui fianchi. Tuttavia, esistono donne molto magre e che lamentano un fondoschiena eccessivamente piatto. Pertanto, occorre seguire diete specifiche per i due diversi casi. Nel secondo caso, occorre aumentare la massa muscolare con una dieta sì, calorica, ma caratterizzata dalle giuste calorie, vale a dire quelle derivanti dalle proteine (carne, uova, pesce, legumi).

Nel primo caso, invece, occorre ridurre le calorie, fare attività fisica costante (appena la si smette, ricompaiono i cuscinetti) e prediligere una dieta caratterizzata da frutta e verdura (da gustare cruda o nelle zuppe), carne bianca, pesce e yogurt.

Fonte: Body Building