Renée Zellweger e Hugh Grant ai BAFTA 2020 emozionano i fan di Bridget Jones

I due nel backstage della cerimonia si sono lasciati andare ad abbracci e baci affettuosi

Spettacolo

Storia

La cerimonia dei BAFTA 2020 di ieri sera è stata costellata da star internazionali che sul red carpet hanno brillato con abiti sfavillanti ed elegantissimi. Tra tutti non è passata inosservata la bellissima Renée Zellweger, vincitrice del premio come miglior attrice protagonista per la sua interpretazione in Judy.

Il primo a complimentarsi con Renée è stato il collega Hugh Grant: i due nel backstage della cerimonia si sono scambiati abbracci e baci affettuosi a dimostrazione del forte legame di amicizia che li lega. La reunion ha fatto emozionare i fan di tutto il mondo che non hanno potuto non ricordare la bizzarra storia d’amore di Bridget Jones  e Daniel Cleaver! Era il 2001 quando gli attori hanno condiviso il set de Il diario di Bridget Jones, la commedia romantica per la quale la Zellweger era stata candidata all’Oscar come miglior attrice protagonista.

Subito dopo la premiazione della collega, Grant è salito sul palco per presentare la categoria di miglior film ed ha colto l’occasione per congratularsi davanti alla platea con Renée. Come prime parole l’attore ha citato simpaticamente una famosa frase del loro film: “Prima di tutto, ben fatto Jones!“.

Subito dopo si è lasciato andare ad altre battute ironiche sempre in memoria della commedia che ha fatto storia: “Quello era un abitino sciocco!“. Di certo Hugh non si riferiva al meraviglioso abito di raso rosa sfoggiato dall’attrice, ma ad una battuta memorabile che Daniel fa a Bridget durante il film per disapprovare il modo di vestirsi di lei. Beh, da allora Bridget ne ha fatta di strada e di certo sono lontanissimi i tempi in cui era una giovane trentenne con la testa tra le nuvole!

Credits foto: