Timothée Chalamet sarà Bob Dylan nel film Going Electric

L'attore, impegnatissimo su tanti set, interpreterà il cantautore da giovane

Spettacolo

Storia

Timothée Chalamet interpreterà un giovane Bob Dylan nel film Going Electric, prodotto dallo stesso cantautore. Il ragazzo d’oro di Hollywood, dopo il successo di Chiamami col tuo nome e del film Netflix The King, sarà impegnato su numerosi set in questo 2020.

La pellicola, prodotta come accennato prima da Bob Dylan in persona, ripercorre la svolta nella carriera del cantautore, da musicista folk a big della musica mondiale. La storia racconterà ciò che avvenne nel 1965 quando Bob Dylan, già amato da un vasto pubblico appassionato di folk e musica acustica, salì sul palco Newport Folk Festival con una chitarra elettrica.

Timothée Chalamet (Courtesy Press Office)

Accusato di aver tradito la sua vena artistica e i suoi seguaci, quel concerto cambiò per sempre la sua carriera, ma in positivo. Data la sua bravura molti dovettero ricredersi sui pregiudizi sugli strumenti elettrici e del nuovo che avanzava nel campo del rock.

Da qui il titolo Going Electric. La pellicola pare sia nelle prime fasi di produzione, e non si conoscono altri nomi del cast a parte quello del protagonista Timothée Chalamet. L’attore starebbe prendendo lezioni di musica per calarsi meglio nella parte, tra i tantissimi impegni.

Timothée Chalamet in Un giorno di pioggia a New York (Courtesy Press Office)

Film in lavorazione, tra cui il remake di Dune, film in uscita, come Piccole Donne al fianco di Emma Watson, sfilate di moda, red carpet e molto altro. L’ascesa al successo di Timothée Chalamet sembra non fermarsi, e molti sostengono che l’interpretazione di Bob Dylan sarà la mossa da non sbagliare, specie in quest’era di biopic musicali, e dopo l’Oscar di Rami Malek nei panni di Freddy Mercury in Bohemian Rhapsody.

Nel 2020 vedremo anche un’altra promessa del cinema, Austin Butler, nei panni di Elvis Presley, e ancora Jennifer Hudson in quelli di Aretha Franklin.