Come tonificare l’interno coscia? L’interno coscia è, come dice il termine stesso, la muscolatura interna delle gambe. L’esercizio fisico permette di apportare benessere e aiuto a tutto il corpo perché si mantenga in forma sano e bello, dunque è un aiuto anche per l’interno coscia.

Si lavora su ogni parte del corpo, ci sono sport che aiutano nel complesso la tonicità muscolare e esercizi più precisi e mirati per alcune parti del corpo. L’interno coscia è uno dei punti deboli soprattutto per le donne, può essere tonico e dunque un aiuto a slanciare la gamba e renderla bella, oppure in casi meno felici può essere flaccido e molle. Ecco alcuni esercizi e suggerimenti su come tonificare l’interno coscia.

Il primo rimedio tra tutti riguarda l’alimentazione, per tutto il corpo e non solo per l’interno coscia che tuttavia ne trae giovamento: soprattutto le proteine aiutano il muscolo a svilupparsi e crescere. Lo sport e l’attività fisica aiutano non solo nel caso in cui si ingrassi o si dimagrisca troppo velocemente, ma rendono più facile anche il cambiamento nonostante il passare del tempo.

Esercizi interno coscia

Poiché la sola alimentazione non basta a rassodare e tonificare l’interno coscia, è bene consigliare alcuni semplici rimedi per andare incontro al problema. Una bella pedalata in bicicletta, o una nuotata o anche una semplice corsa o passeggiata, sono sicuramente un aiuto importante per far reagire la muscolatura interna delle gambe.

Si consiglia tuttavia di praticare attività mirate in palestra, come per esempio GAG, che permette alle gambe, all’addome e ai glutei di essere sempre in esercizio per mantenersi tonici.

Consigliamo anche qualche esercizio da svolgere quando si è casa se non si può uscire o andare in palestra. È opportuno tuttavia procurarsi un semplice tappetino di gomma per svolgere tali esercizi.

Tra gli esercizi per l’interno coscia troviamo il seguente: ci si sdraia supini alzando entrambe le gambe fino a formare un angolo retto, si iniziano ad aprire e chiudere le gambe in questa posizione. Sembrerà un esercizio facile inizialmente, ma nel giro di pochi istanti inizieremo a sentire l’interno coscia dolorante: è proprio in quel momento che non bisogna fermarsi. Si consiglia di farne almeno 3 serie da 15 esercizi l’una, interrotte da non più di un minuto di pausa ciascuna.

Un secondo esercizio consiste nell’appoggiarsi a un muro per esempio e stendere un braccio l’ungo la superficie piatta, si alzerà a questo punto una gamba fino a formare l’angolo retto per poi farla oscillare dall’interno all’esterno e viceversa. La gamba dovrà essere ferma e rigida mantenendo il piede a martello. È importante che la schiena in questo esercizio resti dritta per non causare spiacevoli malesseri dovuti al cattivo svolgimento dell’esercizio. Bisogna ripetere l’esercizio almeno 3 volte per gamba da 15 esercizi l’uno.

Utilizzare il tappetino per sedervisi e divaricare le gambe unendo i piedi a martello l’uno contro l’altro. Tenendo ferme le caviglie si deve scivolare in avanti con la schiena, finché non si sentono i muscoli delle cosce doloranti e in tensione. Si consiglia di mantenere questa posizione per alcuni secondi prima di ristabilire la postura eretta e ripetere l’esercizio almeno una ventina di volte.

Gli adduttori, i muscoli interni della cosce verranno in questo modo sollecitati e l’esercizio li terrà in allenamento senza arrivare con il passare del tempo o con diete sbagliate a subire il decadimento cellulare e muscolare.

Fonte: Guida consumatore, Il Fitness.