Un fisico più tonico, snello e in forma passa anche attraverso gli esercizi per l’interno coscia: questa particolare zona del corpo, infatti, è una delle prime a perdere tonicità, sia a causa degli anni che passano che per colpa della mancanza di un’attività fisica mirata.

L’interno coscia, tra l’altro, non è una parte del corpo sotto i riflettori solo durante la famigerata prova costume estiva: bisogna prendersene cura tutto l’anno, perché basta indossare un paio di pantaloni un po’ più stretti, come impongono le tendenze, e la perdita di tono e di forma dell’area sarà subito evidente agli occhi di tutti.

Oltre a una dieta corretta e uno stile di vita salutare, per restare in forma gli esercizi per l’interno coscia si rivelano dunque fondamentali. A illustrare nel video tutorial di DireDonna tre esercizi perfetti per tonificare con poche mosse l’interno coscia sono i master fitness trainer Marco Giannuzzi e Tania Simonetti, della palestra romana H2o Concept.

Come eseguire gli esercizi per l’interno coscia

Gli esercizi per l’interno coscia spiegati nel video tutorial sono a corpo libero, e quindi possono essere eseguiti anche a casa su un tappetino da fitness, preceduti dal giusto riscaldamento e seguiti dal necessario stretching.

Siete ora pronti per i vostri esercizi per l’interno coscia.

  • 1° Esercizio. Sdraiatevi a terra con la schiena appoggiata completamente al suolo, gli arti inferiori verso l’alto e procedete con l’esercizio che consiste nel divaricare e chiudere le gambe buttando fuori l’aria. Se con la schiena vi sentite scomode, potete alzare leggermente il bacino e mettere le mani sotto i glutei: questo vi permette di mantenere la schiena con un atteggiamento più naturale. Fate 3 serie da 30 ripetizioni; tra una serie e l’altra fermatevi, recuperate e ricominciate quando siete pronte.
  • 2° Esercizio. Si tratta dello shoulder bridge: sdraiate a terra con la schiena ben appoggiata e braccia lungo i fianchi, alzate il bacino mantenendo ben dritta la linea spalle-schiena-anche e tenendo i piedi ben appoggiati. A questo punto procedete con l’esercizio e divaricate leggermente le gambe e chiudetele; in questo modo si attivano gli interni coscia, con una contrazione di sostegno dei glutei e dei bicipiti femorali. Di questo esercizio fate 3 serie da 30 ripetizioni; tra una serie e l’altra fermatevi, tornate in posizione con il bacino appoggiato a terra, recuperate e ricominciate quando siete pronte.
  • 3° Esercizio. Per le elevazioni da decubito laterale, mettetevi sdraiate su un fianco; il braccio rivolto verso il pavimento deve essere disteso, appoggiateci l’orecchio sopra; flettete la gamba esterna verso il petto e tenete il gomito libero vicino al fianco, mantenendo l’ombelico ben tirato verso l’interno e le spalle lontane dalle orecchie. La gamba appoggiata a terra deve essere ben distesa: a questo punto iniziate a sollevarla e rimetterla a terra. Fate 3 serie da 30 elevazioni; tra una ripetizione e l’altra fermatevi, recuperate e ricominciate quando siete pronte.