Se il più famoso dopo quello di Humphrey Bogart rimane quello dell’Ispettore Clouseau (indossato in maniera indimenticabile da Peter Sellers), a renderlo un oggetto di culto è stato la Burberry: oggi il trench da donna è un must have.

Il trench coat, ovvero il cappotto da trincea utilizzato dall’esercito inglese, durante le mezze stagioni (che, malgrado un adagio lamenti essere scomparse, in realtà continuano a essere una vera iattura per la scelta dell’abbigliamento adatta), quando ancora non è freddissimo ma le piogge iniziano più copiose, è un passepartout indispensabile.

Il classico trench è doppiopetto e in gabardine, ha maniche raglan (Raglan, generale inglese della metà dell’Ottocento, per nascondere la mutilazione di un braccio adottò questo tipo di maniche) ed ha una lunghezza che supera il ginocchio. Ora ne esistono versioni lunghe e versioni più corte,  in cotone morbidissimo, in misto lana più caldi, con colli di pelliccia, nel classico kaki, nero, bianco o colorati: davvero per tutti i gusti e tutte le tasche.

Come scegliere il trench

  • La versione più lunga è da preferire qualora non si sia molto alte e slanciate, perché allunga la figura e dona anche a chi è più bassa. Da evitare se si ha una struttura minuta.
  • La media lunghezza, a metà coscia, è la più versatile, perfetta per nascondere i difetti. È adatta anche a donne di bassa statura e si può indossare sia con abiti e gonne che con pantaloni.
  • Il trench da donna corto si ferma sopra i fianchi: è adatto se si possiede una figura sottile e si hanno i fianchi stretti, perché mette in risalto eventuali rotondità. Quello che arriva sotto il sedere è adatto anche a donne più formose perché copre i fianchi accentuati.
  • Il color kaki è adatto a tutti e perfetto per il giorno.
  • Il nero è più trendy, si abbina con tutto ed è ideale da indossare anche di sera.
  • I colori accesi e non neutri sono meno versatili, ma legano di più con gli abbinamenti e sono indicati per le giornate d’autunno particolarmente grigie per indossare una sferzata d’energia.

 Come abbinare il trench

  • I pantaloni skinny o a sigaretta allungano la figura e creano un contrasto molto trendy con il trench.
  • Può essere indossato anche come abito, abbottonato ed allacciato in vita con la cintura. Per completare, un bel paio di décolleté nere.
  • I jeans o altri pantaloni più classici sono perfetti sotto un trench allacciato.
  • Una gonna più lunga ed ampia sta bene con il soprabito chiuso e la cintura allacciata elegantemente dietro la schiena.
  • Si può optare anche per un paio di leggins pesanti, colorati e gli stivali.
  • Se si è molto giovani, è perfetto con abiti lunghi indossati con scarpe basse, stringate maschili o anfibi.
  • Le ballerine restano le preferite per valorizzare lo spolverino.
  • Gli stivali che stanno meglio col trench sono quelli che arrivano sotto il ginocchio. I modelli alla caviglia o i cuissardes, invece, sono da destinare ad altri soprabiti.
  • Un foulard colorato al collo è l’accessorio ideale per un tocco di stile personale.