Critics’ Choice Awards 2020: i vincitori

Phoenix, Zellweger, Dern e Tarantino trionfano alla premiazione di Santa Monica

Pubblicato il 13 gennaio 2020

Torna la serata dedicata ai migliori attori del cinema e della televisione: il Critics’ Choice Awards 2020, riconfermando i nomi del momento, già vincitori del Golden Globes 2020. Il primo ad essere premiato è stato Joaquin Phoenix, per la sua ipnotica interpretazione di Joker, diretto da Todd Phillips. L’attore, da poco arrestato per aver partecipato al Fire Drill Fridays, non ha perso occasione di ringraziare pubblicamente la madre, fonte di ispirazione per il suo impegno ecologista.

Dopo di lui è toccato a Renee Zellweger, acclamata per la sua interpretazione di Judy Garland. L’attrice ha dichiarato di essere orgogliosa di far parte della comunità di attrici presenti in sala, che ammira per la loro forza e il loro lavoro. Altro premio al femminile a Laura Dern, attrice non protagonista di Marriage Story, che in un ruolo seppure piccolo, ha saputo dare il meglio, divertendo e convincendo pubblico e giuria. Il film ad aver trionfato è C’era una volta a… Hollywood, di Quentin Tarantino, vincitore anche della migliore sceneggiatura, migliore scenografia e che ha visto trionfare il suo attore non protagonista Brad Pitt.

Serata di successo anche per gli inglesi, tra cui Sam Mendes, premiato per il suo 1917, che porta a casa tre premi e sette nomination, tra cui il premio alla regia, in condivisione con Bong Joon Ho, per Parasite. Sul fronte televisivo è da segnalare Phoebe Waller-Bridge, che grazie al suo Fleabag porta a casa tre premi. Uno degli eventi più importanti della serata è stato il premio alla carriera di Eddie Murphy che ha dichiarato «Essere in grado di guadagnarsi da vivere come attore è un privilegio e una benedizione e far ridere la gente mi rende la persona più fortunata al mondo».

Storia

  • Brad Pitt