Capita che una coppia dopo la nascita di un figlio trascuri il proprio rapporto. Certo, l’arrivo di un bambino, primogenito o secondogenito che sia, rappresenta sempre una grande gioia per i genitori: capita molto spesso, però, che presi dalla routine quotidiana si trascurino alcune delle attività più importanti che, invece, possono essere fatte in coppia, dandosi la mano l’uno con l’altra. Per questo motivo ecco cinque attività da fare in coppia dopo la nascita di un figlio, con o senza di lui.

  1. Una vacanza in montagna in famiglia. Specie se il bambino nasce durante l’estate, può essere una buona idea concedersi una meritata vacanza di famiglia in montagna: in questo modo, infatti, si sfuggirà – seppur per poco – dal caldo delle località marittime o delle città. Se non si può andare in montagna, si può optare anche per una località più mite, in cui si possa prendere comunque del fresco.
  2. Lunghe passeggiate con il bebè. In particolar modo con l’arrivo della bella stagione è fondamentale che i bambini prendano aria e questo si può fare grazie a delle lunghe passeggiate insieme ai genitori. Per questo basterà armarsi di una comoda carrozzina e scegliere l’orario giusto: ovviamente, specie in estate, bisognerà evitare i momenti più caldi optando quindi per la mattina presto oppure, ancora meglio, la sera dopo le 18 o dopo cena.
  3. Corso di nuoto per tre. Un’altra attività da fare in coppia insieme al proprio bambino dopo il parto è un corso di nuoto. Ovviamente non si tratterà di un vero e proprio corso, quanto delle attività di movimento che regaleranno una bellissima esperienza sia al neonato sia ai suoi genitori: l’ambiente acquatico, infatti, richiamerà nei più piccoli l’utero materno. Questo genere di attività si potrebbe iniziare a partire dai tre o quattro mesi, ma per essere più sicuri si può anche aspettare i sei mesi, età in cui gran parte delle piscine accolgono i bebé per i corsi.
  4. Fare il bagnetto al bambino. Spesso e volentieri il compito del bagnetto al bebè tocca alle madri, ma se queste hanno una mano in più, ovviamente dai papà, è ancora meglio. Per questo motivo ci si può mettere d’accordo per alcuni giorni in cui tutti e due, insieme, si aiutano per fare il bagno al proprio bambino o bambina. In fin dei conti anche questo è uno dei momenti di unione che permetterà di instaurare un legame ancora più bello e profondo con il proprio bebè.
  5. Una mini fuga romantica per due. Dopo la nascita di un bebè, tra pannolini e pappette, tra i genitori l’intimità può spegnersi un pochino: per far sì che non accada si può organizzare per una mini fuga per due. Questo non vuol dire fare una vacanza lontano dal neonato, perché anche solamente un pomeriggio alla spa per coccolarsi e farsi coccolare tra sauna e un massaggio rilassante può essere sufficiente. Per questa breve occasione si può pensare di affidare il bambino ai nonni o agli zii, qualche figura fidata, ma ovviamente non dovrà essere un’abitudine.