La scuola è finita e i piccoli hanno tantissimo tempo libero: per intrattenerli, allora, possiamo preparare insieme a loro dei lavoretti estivi per bambini facili e divertenti.

Conchiglie da attaccare, pesciolini da colorare o simpatiche barchette da trasformare in segnaposto: le attività creative da fare in estate sono davvero tantissime e adatte anche ai più piccoli.

Ecco allora 5 lavoretti estivi a misura di bimbo.

  1. Acqua magica. Questo è un lavoretto facilissimo e che potremo quindi fare anche con i più piccini. Basta procurarsi una bottiglietta di plastica trasparente (senza etichetta), dell’acqua, dei brillantini, colla e tempere. Per prima cosa bisogna riempire una ciotola d’acqua e colorarla usando un pennello intinto nel colore desiderato. Poi si uniscono i brillantini e un po’ di colla vinilica. Si mescola bene e si finisce riempiendo la bottiglietta e sigillandola con cura. Oltre ad essere bellissime da vedere queste bottigliette avranno anche un potere rilassante, guardando la sabbia che si muove.
  2. Pesci con piatti di carta. Un’altra idea può essere quella di costruire dei pesci colorati usando dei semplici piatti di carta bianchi. Basta colorare il piatto dei colori scelti per il nostro pesce, per esempio arancione con le righe bianche e nere così da farlo assomigliare al simpatico Nemo Disney. Poi disegnare l’occhietto e infine realizzare con un cartoncino dello stesso colore le pinne e la coda da attaccare con un po’ di colla.
  3. Cornice con le conchiglie. Se invece siamo già stati al mare e siamo tornati con un pieno di conchiglie possiamo pensare di usarle per decorare un’allegra cornice d’ispirazione marittima. Basta realizzare la cornice con del cartoncino rigido che dipingeremo di blu o di azzurro e, una volta pronta, potremmo decorarla attaccando con la colla le conchiglie lungo tutto il bordo.
  4. Barchette segnaposto. Cosa c’è di più estivo di una barchetta? Allora costruiamole con della carta, anche riciclata, seguendo la classica formula degli origami, e poi facciamole dipingere dai bambini con il colore a tempera. Una volta asciutte, con un pennarellino nero indelebile, potemmo scrivere su ciascuna barchetta il nome di un commensale e usarle come segnaposto per la nostra tavola estiva.
  5. Segnalibri con lo stecco del gelato. Infine, visto che d’estate si divora una grande quantità di gelato, perché non tenere da parte gli stecchi per realizzare dei simpatici lavoretti? Attraverso delle semplici sagome di cartoncino, per esempio, potremmo trasformare gli stecchi in allegri segnalibro. Basta realizzare con il cartoncino un soggetto particolare, come un sole, una barca oppure una coccinella, poi ritagliare e incollare il soggetto sullo stecco.