Il lavoro ideale e quello più difficile del mondo, fare la mamma. Come conciliarli? Avere un figlio è un’esperienza magica per ogni donna anche se, purtroppo, comporta delle rinunce non indifferenti. Doversi occupare del neonato, almeno nei suoi primissimi mesi di vita, potrebbe allontanare definitivamente la possibilità di intraprendere o continuare la propria carriera professionale.

Il lavoro ideale non esiste, diranno alcune. Lavorare e prendersi cura dei figli piccoli sono due attività inconciliabili e tentare di portarle avanti entrambi deve necessariamente avere conseguenze negative sull’una o l’altra. In realtà, queste affermazioni non sono sempre vere perché, al contrario di quanto si pensi, basta ascoltare le proprie aspirazioni e dare espressione alle proprie predisposizioni per lavorare senza stress conciliando carriera e famiglia.

Alcuni lavori, per esempio, sono ideali per le mamme visto che consentono di sentirsi gratificate e realizzate dal punto di vista professionale senza dover rinunciare al piacere di trascorrere molto tempo insieme ai propri figli.

Fare la scrittrice può essere una professione molto soddisfacente. Se si ha attitudine e passione per la scrittura, infatti, tutto quello che bisogna fare è pensare e scrivere, restando in casa e prendendosi cura dei pargoletti. Il lavoro della scrittrice comporta relativamente poco stress, stimola continuamente la fantasia e consente, al tempo stesso, di gestire in modo flessibile la casa, i figli e la famiglia.

Internet, inoltre, è una fonte inesauribile di idee e sempre più un ottimo modo per intraprendere nuove professioni. Se la mamma ha, per esempio, buone attitudini relazionali, dimestichezza con il PC e qualche idea originale potrebbe pensare all’avviamento di un’agenzia matrimoniale o di un sito Web dedicato agli incontri. La gestione di entrambi sarebbe molto libera e sempre su appuntamento, consentendo alla mamma di organizzare la giornata senza togliere tempo e attenzione ai figli.

Allo stesso modo, mai sottovalutare la forza di Internet quando si tratta di cucina e ricette. La passione per il cibo e la sua preparazione, infatti, può diventare un vero e proprio lavoro se associata a un blog, un sito Web o una rivista specializzata. Basterà sbizzarrirsi in cucina con le proprie idee culinarie e vendere le proprie ricette e le proprie immagini ai portali gastronomici o alle riviste di cucina.

Il discorso è differente se si ha una forte passione per i viaggi e per la storia. Si potrebbe pensare, in questo caso, di intraprendere la professione di guida turistica locale. Questo mestiere potrebbe portare la mamma a stare fuori casa per parte della giornata ma anche a svolgere comodamente da casa il servizio di pianificazione viaggi e la prenotazione di voli e hotel.

Infine, mai sottovalutare il senso estetico di una donna. Se la mamma in questione si sente particolarmente al modo del design, del lusso e dell’arredamento d’interni potrebbe pensare di avviare un’attività di interior design. Si tratta di un lavoro di progettazione e organizzazione degli spazi, richiede buon gusto e creatività e consente, soprattutto, di guadagnare bene svolgendo una professionale gratificante e originale.

Fonte: MagForWomen