Quando le lunghe giornate estive lasciano il passo all’autunno, con la luce che diminuisce e il freddo in arrivo, è importante cercare dei rimedi naturali per combattere il cambio di stagione. Il corpo e la mente, infatti, subiscono un normale crollo e un aiuto per ritrovare sorriso ed energia è gradito, se non indispensabile.

Tra tisane e cibi da mettere nel piatto, ecco 7 rimedi naturali per combattere il cambio di stagione.

  1. Vitamine e sali minerali. La combinazione di vitamina C con lo zinco, vitamina D, selenio e vitamina E dà al sistema immunitario una grande spinta per affrontare autunno e inverno. La vitamina C si può trovare in frutta e verdura di colore arancione, come l’arancio, il mandarino e la zucca, ma anche in broccoletti, cavolini di Bruxelles e spinaci. La vitamina D si trova in salmone, sardine, tonno, aringhe, tuorlo d’uovo, latte fresco e germe di grano. La vitamina E, oltre che nell’olio di oliva e nella frutta secca, si introduce con carote, spinaci, piselli freschi, cavoli e broccoli.
  2. Flavonoidi. Queste molecole polifenoliche sono antiossidanti fondamentali, ma svolgono anche una funzione antivirale, antinfiammatoria e antiallergica. Frutta e verdura fresca ne garantiscono un notevole apporto quotidiano.
  3. Fibre. Una dieta ricca di fibre facilita la digestione: di conseguenza si ottiene un miglioramento di tutte funzioni corporee, si scaccia la sonnolenza e si recuperano energie. Aggiungete noci, semi e legumi come fagioli e ceci a piatti di verdure, stufati, zuppe, mangiate pere e fichi, sostituite il pane bianco e la solita pasta con prodotti integrali.
  4. Luce solare. La mancanza della luce del sole, quando le giornate si accorciano e diventano più buie, può scatenare un Disordine affettivo stagionale (Seasonal affective disorder, SAD), lasciando spazio a depressione e stanchezza. Un modo per scongiurare il pericolo è uscire per una passeggiata di almeno 30 minuti al mattino, tra le 6 e le 10, quando la luce del giorno è più forte. Anche in una giornata nuvolosa, infatti, la luce in quelle ore è tra le 500 e le 1000 volte più luminosa che in ufficio o in casa.
  5. Sonno. In autunno il corpo ha bisogno di più ore di sonno rispetto all’estate: con almeno sette ore di sonno a notte potrete proteggervi da stanchezza e malinconia. Sappiate però che il corpo non recupera dormendo di più durante il weekend dopo una settimana di sonno stentato. Dovrete cercare di instaurare una routine di riposo e sonno costante.
  6. Esercizio. L’esercizio fisico è un ottimo modo per migliorare l’efficienza del sistema immunitario e i livelli di ossigeno nel sangue. L’attività, poi, fa sentire più vigili e aumenta le endorfine che regalano positività. In autunno sono da preferire esercizi con una respirazione profonda, come yoga, Tai Chi Chuan o Qi Gong, ma vanno bene anche una camminata a ritmo sostenuto o un giro in bicicletta.
  7. Tisane. Evitate il consumo di alcol e caffeina: a queste bevande è meglio preferire tisane alle erbe come menta piperita, cannella, zenzero.