Ad Amici è giunto il tempo delle eliminazioni definitive, come quella di Karima e Virginio Simonelli tra i big, e Marco Castelluzzo tra i giovani. Sempre meno “importante” lo spazio per questi ultimi, in favore dei big e di altri momenti che assomigliano più a un varietà che non a un talent show in cui soffrono anche i collaudati momenti reality, tra cui i fantastici litigi tra i professori.

Eliminazioni a parte, Amici ha riservato dei momenti abbastanza strani e particolari, come la riammissione di Valerio Scanu tra i big. Niente di anormale se Valerio Scanu avesse già cantato, ma il televoto l’ha piazzato al primo posto già prima della sua esibizione, uno dei fenomeni che dovrebbe forse attestare che il consenso del pubblico non deriva sempre e soltanto da un reale merito.

Galleria di immagini: Amici 2012 serale

Pollice verso anche per Marco Carta: il personaggio speciale con cui doveva duettare era Miguel Bosè, uno dei giudici della giuria esterna. La canzone scelta da Marco Carta era un pezzo proprio di Bosè, “Se tu non vuelves”, e anche se i big sono stati giudicati dall’orchestra, dalla giuria tecnica, dal televoto e dal download di iTunes (che tra l’altro ha premiato ancora una volta lo stesso Carta), la scelta del cantante è stata un po’ una nota stonata, sgradevole, anche se forse Carta a questo duetto ci teneva tantissimo: non è da tutti i giorni poter cantare con Miguel Bosè.

Molto bene Emma Marrone e Alessandra Amoroso, molto gradite dalla giuria esterna, e Pierdavide Carone che finalmente ha sorriso, accompagnato da un coro di piccolissimi.

Bene anche Annalisa Scarrone, in un primo momento finita al televoto ed eliminata poi ripescata, ma che ha regalato delle emozioni uniche con “Ma che freddo fa” di Nada, una canzone perfetta per la sua vocalità e quel retrogusto vintage che da sempre la contraddistingue.

Fonte: Casertanews.