L’angolo lettura in casa trova sempre meno spazio negli appartamenti contemporanei, più piccoli di quelli del passato e soprattutto indirizzati alla funzionalità: spesso – viste le giornate frenetiche – si finisce con un libro in mano solo la sera nel letto per 10 minuti, prima di dormire, e purtroppo si legge poco (in Italia a leggere è il 48,6% delle donne e il 35% degli uomini, e in generale sono i giovani a leggere più di tutti, specialmente nella fascia dai 15 ai 17 anni).

Questo piccolo spazio, però, comodo, raccolto e intimo, può essere una vera e propria oasi in cui rifugiarsi per trovare un po’ di tempo per sé, per le proprie riflessioni, per leggere ma anche per ascoltare musica in relax.

Inoltre, bisogna dirlo, l’angolo lettura è davvero un tocco di classe in casa, proprio perché poco diffuso. Lo stile, ovviamente, può facilmente abbinarsi o accompagnarsi con qualche variazione a quello della casa o della stanza, che sia pop, industrial, moderno, classico, vintage o romantico.

Basta una piccola stanza, una parte dello studio, del salotto o della sala da pranzo per creare un angolo lettura in casa: ecco come arredarlo grazie a pochi ma fondamentali mobili e complementi.

  • Libreria. Inutile dire che un angolo lettura non sarebbe tale senza libri. Se non avete molto spazio potete tenere vicino alla poltrona una libreria piccola e bassa, che potrebbe anche fungere da tavolino. Una libreria più grande, invece, o bassa e lunga, potrebbe svolgere la pratica funzione di dividere l’angolo dal resto della stanza, per renderlo più appartato, soprattutto se è di quei modelli in cui i libri possono essere riposti sugli scaffali sia davanti che dietro, tipo biblioteca, per intendersi.
  • Poltrona. Altro elemento fondamentale è una poltrona ultra comoda su cui rilassarsi, o un divanetto a due posti o ancora una chaise longue, a seconda dello spazio disponibile e del budget. In inverno posate con nonchalance una coperta colorata o un plaid sul bracciolo: farà da decoro e vi servirà per coprirvi nelle sere più fredde.
  • Lampada. Per leggere senza sforzare gli occhi anche di sera è importante avere a portata di mano un fascio di luce intenso ma non abbagliante, diretto, caldo e confortevole. Posizionate una lampada vicino alla postazione di lettura, che sia tipo abat-jour da posizionare sulla libreria, su un tavolino o su un mobile nei pressi, o che sia a piantana, da mettere proprio vicino alla poltrona.
  • Tavolino. Il tavolino è l’ideale per completale l’arredo della zona lettura: può ospitare una luce da tavolo, il libro o gli occhiali in un momento di pausa ma anche una calda tisana o una bibita fresca, a seconda della stagione.
  • Tappeto. Infine, un complemento d’arredo che non è essenziale ma perfetto per ultimare il “quadro”; il tappeto è un lemento sofisticato, che regala sempre un effetto di calore, di intimità, e inoltre potrebbe essere anche ciò che dà un tocco di colore o di estro all’ambiente.