Il bombardamento mediatico legato alla gravidanza di Belen Rodriguez non da pace. E’ ovunque. Una mongolfiera sexy che non riuscirà a perdere fascino neppure all’uscita dalla sala parto. Siamo pronti a scommettere che le foto nel giorno della nascita del piccolo Santiago saranno sbattute in copertina su qualche rotocalco rosa e lei apparirà con la messa in piega e il rossetto fresco. Perfetta, come sempre.

Belen Rodriguez è la prova vivente che c’è un’eccezione anche per Colui che disse: “I tuoi dolori e le tue gravidanze, con dolore partorirai figli. Verso tuo marito sarà il tuo istinto, ma egli ti dominerà” non aveva capito proprio nulla. Non sappiamo se non partorirà con dolore, noi glielo auguriamo, ma di certo non si farà dominare dal suo uomo. Ma proprio per niente. Al massimo il contrario: lei gli uomini li mangia. Con il cucchiaino.

E mentre in TV, nel web e sulla carta stampata ce la propinano in tutte le salse, lei per la prima volta, evento storico raro almeno quanto la dimissione di un Papa, sembra un po’ stufa di essere tormentata dai paparazzi e da vera diva, infastidita dall’obbiettivo di una macchina fotografica, si copre il volto con la mano, la faccia annoiata, lo sguardo basso .

L’attesa la renderà nervosa, lo ammette anche sulla sua pagina ufficiale di Facebok dove scrive: “L’attesa si fa lunghissima“, ma l’8 aprile (data nella quale è stata fissato il parto cesareo) è vicino e finalmente forse saremo tutti più liberi.