L’attesa è stata lunga, ma alla fine Beyoncé ha confermato nomi e data di nascita dei suoi gemelli, oltre ad avere postato una loro foto su Instagram. Ieri sera, la popstar ha condiviso la prima foto ufficiale dei due neonati – un maschio e una femmina – sul suo profilo, riproponendo lo stile e lo sfondo del servizio fotografico realizzato dalla cantante di Single Ladies per annunciare la gravidanza gemellare.

Queen Bey indossa un abito asimmetrico con strascico viola con stampe floreali e un velo lungo fino a terra celeste, tenendo in braccio i due gemelli, mentre alle sue spalle è possibile ammirare un arco floreale, un giardino e il mare in lontananza. Commentando l’immagine, Beyoncé ha confermato anche i nomi e la data di nascita dei piccoli: “Sir Carter e Rumi compiono 1 mese oggi”, ha scritto. La scelta dei nomi piuttosto bizzarra – Sir Carter è il nome del bambino e Rumi per la bambina – era già stata resa nota nelle scorse settimane ed è stata confermata dalla cantante. Conosciamo così anche la data ufficiale di nascita dei gemelli: il 13 giugno 2017.

Sir Carter and Rumi 1 month today.

Un post condiviso da Beyoncé (@beyonce) in data:

Assente nella foto il marito Jay-Z, il cui nome reale è Shawn Corey Cartey, e la primogenita della coppia, Blue Ivy, che oggi ha cinque anni. Sembra anche che i due coniugi si siano già mossi per brevettare i nomi dei suoi figli in modo da proteggerne l’unicità: secondo quanto riporta TMZ, la compagnia gestita da Beyoncé e Jay Z avrebbe firmato i documenti legali per assicurarsi i diritti sui nomi dei gemelli. La scelta più strana è sicuramente quella di Sir, appellativo usato in genere come titolo (in inglese è il titolo che viene dato ai baronetti) e non come nome. Rumi invece è un nome giapponese e il cognome del poeta persiano del tredicesimo secolo Jeladdin Rumi.

Nonostante la gioia per la nascita dei due gemelli, si discute molto della solidità del matrimonio tra Queen Bey e il marito. Nelle ultime settimane, il rapper ha infatti pubblicato il suo ultimo album, 4:44, in cui Jay-Z ammette di essere stato infedele tradendo la moglie con la “Becky dai bei capelli”, a cui si riferiva Beyoncé nel suo LP Lemonade.